Come perdere peso mangiando ciliegie

Le cieliegie sono perfette da aggiungere in una dieta dimagrante perchè sono lassative, drenanti e depurative. Purtroppo sono un tipico frutto estivo quindi conviene farne il pieno

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 9 luglio 2010

Come perdere peso mangiando ciliegie

I frutti rossi sono una passione per molte persone e fanno anche bene alla salute. Ecco perché oggi ci concentriamo sulle ciliegie, in assoluto il frutto più simpatico e birichino. Sono spesso impiegate per aromatizzare gli sciroppi, ma oltre a un gusto dolce e delicato hanno anche delle proprietà molto importanti come il fatto che sono depurative, drenanti e lassative. Secondo uno studio condotto dal Western Human Nutrition Research Center di Davis, in California, le ciliegie hanno un’azione antinfiammatoria delle articolazioni e antidolorifica grazie al loro contenuto di antociani.
Le troviamo però solo in estate. Luglio poi è il mese più importante, perché la ciliegia ha anche un costo accessibile, mentre a giugno i fruttivendoli la propongono anche a 9 euro al chilo (un vero furto). Cercate di inserirla quindi nella vostra dieta, soprattutto se state cercando di dimagrire.

Gli esperti di alimentazione di Riza consigliano 20-25 ciliegie al giorno, a digiuno, per ottenere dei risultati benefici, compresi un effetto depurativo e disintossicante dell’intero organismo e un’azione riequilibrante dell’intestino.

Sono perfette da aggiungere a un appetitoso frullato, magari con bananae mela. Poi potreste acquistare un bel succo di frutta, con ciliegie biologiche, per dissetarvi durante il giorno. L’unico accorgimento: evitate di aggiungere zuccheri, ne contengono già abbastanza.