Cucinare light mantiene la pelle più giovane

Per rimanere giovani bisogna curare la propria alimentazione. Purtroppo non sempre ci si riesce. A volte è sufficiente cucinare in modo diverso, magari usando la corrura la vapore

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 27 maggio 2010

Cucinare al valore è il modo migliore per preservare la salute, ma anche la giovinezza. La notizia arriva dal Winter Academy of Dermatology and Oncology in cui è stato presentato uno studio sull’alimentazione e la bellezza. Sembra infatti che ci sia una correlazione tra cibo e rughe. Ovviamente si parla di antiossidanti, ma non solo. I cibi cotti ad elevate temperature, le bevande e gli alimenti ricchi di zuccheri raffinati, contengono grosse quantità di Advanced Glycosilated end Products, i cosidetti Age, complessi di zuccheri e proteine che aumentano di 50 volte la quantità di radicali liberi sparsi per la pelle. Questi Age sono letali per la nostra pelle.
Quindi come fare per evitare l’assunzione? Non è difficile, bisogna mangiare cibi cotti al vapore e non vuol dire sono verdura. In Oriente si cucina un po’ di tutto dai ravioli agli involtini. Potremmo imparare perché è un tipo di cucina più leggera, ma ugualmente gustosa, soprattutto se nell’acqua si aggiunge qualche aroma.

È buona abitudine consumare anche un bicchiere di vino rosso ai pasti e ci si può permettere di mangiare cioccolato fondente, particolarmente ricco di antiossidanti. Inoltre, consumate verdure ricche di vitamina C ed E. La scelta tra la’ltro è molto varia dai broccoli alle arance.

Infine, dovete tenere sottocontrollo la glicazione ovvero il legame che si può venire a creare fra zucchero, proteina e grasso: è questa infatti, la reazione alla base dell’invecchiamento. E ricordatevi di bere molto, una pelle idrata da dentro e da fuori si mantiene più giovane.

Foto tratte da

mammenellarete.it
dietaland.com
corriere.it
barilla.com