Depurarsi bevendo tè

Per depurarsi bisogna bere almeno una tazza di tè al giorno, aiuta a digerire e perdere peso. Potete scegliere tra rosso, nero, verde e bianco.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 1 marzo 2011

Depurarsi bevendo tè

Per depurarsi la bevanda migliore è sicuramente il. È conosciuto in tutto il mondo e ci sono tante varianti diverse (nero, bianco, verde, rosso) per assecondare anche i gusti più difficili. Le foglie del Tè oltre a depurare, racchiudono sostanze benefiche in grado di contrastare numerose malattie, tra cui alcuni tipi di tumore. Inoltre, ha un ruolo sociale da non sottovalutare: permette di staccare dalla routine e dal lavoro per prendersi una pausa. Come sappiamo il peso corporeo dipende anche dallo stress e dal tipo di vita che conduciamo. Per chi è a dieta, il Tè è un valido alleato perché è una bevanda ipocalorica.

Non contiene calorie, ma solo sali minerali: fluoro, ferro, zinco, potassio, rame e manganese. E ovviamente vitamine e antiossidanti. Tenete conto che aggiungere zucchero e latte significa, inevitabilmente, aggiungere quelle calorie che per natura lui non possiede. Quindi attenzione a come si consuma.

Tra i vari tipi che abbiamo elencato prima, ricordiamo che il tè verde non contiene teina, è un potente antiossidante, facile da digerire, quello bianco, invece, stimola lo smaltimento dei carboidrati. Perfetto dopo i pasti.

Poi quello nero, sicuramente un po’ più forte per lo stomaco, è stimolante. Diciamo che se volete sostituire il consumo del caffè con una di queste bevande, la scelta migliore è sicuramente quello nero, mentre quello più salutare, resta quello verde.