Diabesità, un pericolo per i giovani

da , il

    La chiamano diabesità e indica le persone in sovrappeso (oversize) malate di diabete. Purtroppo nel nostro paese iniziano a essere davvero tanti, meglio troppi. In Europa guardiamo sempre alla Gran Bretagna o alla Germania, quando il Belpaese con la sua alimentazione mediterranea sta sforando vertiginosamente in questo campo. Gli obesi che devono fare i conti anche con il diabete sono un esercito: 3,2 milioni di persone, stimano gli esperti. E il numero è destinato a crescere. Secondo le proiezioni al 2025, sempre più taglie XL popoleranno lo Stivale. Si passerà dai 4 milioni di obesi di oggi (pari al 10% della popolazione adulta) a un’incidenza del 14% prevista fra 15 anni.

    La preoccupazione dei diabetologi è soprattutto per i bambini che saranno i ‘diabesi’ di domani. Attualmente un under 18 su 3 è in sovrappeso. Ma, entro 15 anni, il numero di baby oversize salirà vertiginosamente coprendo il 12,5% della popolazione nella fascia 4-17 anni: +205%.

    Per ridurre le complicanze, bisogna intervenire per correggere almeno due fattori di rischio: glicemia e pressione arteriosa e la situazione migliora. Non solo: le terapie devono essere sempre più personalizzate. Per i bambini invece è importante fare tanto sport e mangiare sano. E iniziare le terapie con un dietologo fin da subito.