Diabete e ipertensione si prevengono facendo colazione

La prima colazione previene il diabete e il rischio di malattie cardiache, lo ha dimostrato un recente studio condotto su 2mila persone

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 15 novembre 2010

Diabete e ipertensione si prevengono facendo colazione

Le virtù della prima colazione sono spesso decantante da molti giornali. Oggi però un nuovo studio pone di nuovo l’accento su quello che da anni è stato definito il pasto più importante della giornata. Saltare la colazione per un lungo periodo di tempo può aumentare il rischio di incorrere in malattie cardiache e diabete. A dirlo è la ricerca, pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition dai ricercatori australiani del Menzies Research Institute (Tasmania). Insomma c’è da pensare un po’ di più agli errori che commettiamo nella fretta mattutina.

Saltare la prima colazione è una pratica abbastanza comune per il 23% degli adulti e il 10% dei bambini, secondo i dati raccolti dal National Nutrition Survey. Alla ricerca hanno partecipato circa 2.000 partecipanti seguiti per 20 anni dalla fanciullezza all’età adulta.

I risultati? Ovviamente coloro che non facevano colazione in modo regolare nell’età adulta hanno mostrato una circonferenza vita più grande e livelli più alti a digiuno di insulina, colesterolo totale e colesterolo LDL, quello colesterolo cattivo. Questi sono tutti fattori di rischio per malattie cardiache e diabete.

Alison Venn, supervisore dello studio, ha commentato: “Promuovere i vantaggi della colazione potrebbe essere un messaggio semplice e importante per la salute pubblica. I genitori dovrebbero dare il buon esempio ai loro figli”.