Dieta anticellulite efficace contro la ritenzione idrica, come funziona e menu

La dieta anticellulite contro la ritenzione idrica è efficace, ma non tutti sanno come funziona e i risultati che si possono concretamente ottenere con il menu settimanale. Insieme al regime dietetico, poi, è importante adottare anche uno stile di vita sano e attivo: i cibi contro la cellulite, come gli spinaci, l'ananas e i mirtilli, sono utili a combattere la pelle a buccia d'arancia, ma devono essere affiancati dallo sport e assunti con costanza. Vediamo come funziona la dieta anticellulite e un esempio di menu per 7 giorni

Pubblicato da Redazione Giovedì 29 marzo 2012

Dieta anticellulite efficace contro la ritenzione idrica, come funziona e menu
Foto di Roman Samborskyi / Shutterstock.com

Ormai è risaputo che la dieta anticellulite è efficace contro la ritenzione idrica, ma scopriamo come funziona e che menu è consigliato se si sceglie di seguire questo regime alimentare. Questa dieta rapida viene seguita spesso in vista della preparazione alla temuta prova costume, per sfoggiare gambe belle e toniche, prive di buccia d’arancia. Nonostante ogni corpo sia a sé, sono stati individuati alcuni alimenti che, inseriti in uno schema settimanale, possono davvero aiutare a perdere i liquidi in eccesso e a migliorare l’aspetto della pelle. La dieta anticellulite diminuisce la ritenzione idrica e può essere dimagrante, se abbinata allo sport e al giusto stile di vita. Vediamo quindi nel dettaglio il menu e come funziona la dieta anticellulite.

Dieta anticellulite, è efficace?

dieta anticellulite efficace
Foto di astephan / Shutterstock.com

La dieta anticellulite può essere uno dei rimedi più efficaci a questo inestetismo, ma si noti che la buccia d’arancia della cellulite non colpisce solo le donne adulte, bensì anche le giovanissime. Ciò perché la comparsa della cellulite non dipende solo ed esclusivamente da un’alimentazione scorretta o da un errato stile di vita: la cellulite può dipendere anche da una predisposizione genetica e, in generale, colpisce più le donne degli uomini in quanto il corpo femminile ha un più alto numero di estrogeni, ormoni che rallentano la circolazione sanguina, favorendo la ritenzione dei liquidi e la comparsa della temuta buccia d’arancia.
Dopo questa doverosa premessa, però, è da sottolineare come la giusta alimentazione, unita alla pratica di uno sport e a una vita attiva e sana, possa davvero fare la differenza contro la cellulite nella maggior parte dei casi. Se invece l’inestetismo ha cause diverse da quelle sopraelencate, ci sarà un certo margine di miglioramento, ma la terapia dovrà seguire anche altri fronti, più ampi rispetto alla dieta anticellulite.

Come funziona la dieta anticellulite

dieta anticellulite come funziona
Foto di bioraven / Shutterstock.com

La dieta anticellulite funziona se abbinata al giusto stile di vita: infatti, benché la corretta alimentazione possa essere utile contro la ritenzione idrica, la buccia d’arancia può essere combattuta efficacemente solo grazie all’azione combinata di più accortezze. La dieta contro la cellulite si basa principalmente sull’adozione della giusta alimentazione, evitando quindi cibi troppo salati e zuccherati e prevedendo, perciò, l’assunzione di alimenti più sani e che evitino il classico (e dannoso) picco glicemico, tipico ad esempio dei carboidrati. Quest’ultimo, infatti, può essere uno dei responsabili della comparsa della cellulite, in quanto alla lunga l’insulina rilasciata dopo il picco glicemico provoca un’acidosi dei tessuti e, quindi, la buccia d’arancia.
Per contrastare questo processo, la dieta anticellulite prevede l’assunzione massiccia di cibi “alcalinizzanti” che contrastino l’azione acidificante di altri alimenti, in un rapporto 4 a 1. Ma vediamo nello specifico quali sono i pilastri del regime contro la cellulite.

Giusto apporto calorico

Spesso, anche se non sempre, alla cellulite si accompagna un eccesso di peso e di adipe generalizzato. Per questo è bene cercare di ridurre quanto più possibile l’apporto calorico giornaliero, in modo da perdere contestualmente alla buccia d’arancia anche il grasso eccedente. Nel caso in cui, invece, la cellulite si accompagni a un peso nella norma, le calorie giornaliere potranno restare invariate.

Attività sportiva

Non solo l’alimentazione, anche uno stile di vita sano deve accompagnare una scelta più oculata dell’alimentazione. La dieta anticellulite rapida ed efficace, infatti, è sostenuta dall’attività motoria giornaliera. L’ideale sarebbe evitare di stare per troppo tempo seduti nella stessa posizione, ma purtroppo ciò spesso non è possibile a causa degli impegni lavorativi; in alternativa, lunghe passeggiate, attività aerobiche (anche semplici, come preferire le scale all’ascensore) e l’uso di tecniche drenanti -come massaggi- possono essere un’ottima alternativa allo sport, quando si è impossibilitate a praticarlo su base giornaliera.
Se lo stile di vita è già sufficientemente attivo, è bene dedicarsi comunque anche a un’attività aerobica per 2-3 volte la settimana, in sessioni di almeno un’ora ciascuna.

Corretta idratazione

Contro la cellulite, l’idratazione è fondamentale: bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, infatti, spesso può essere sufficiente per migliorare nettamente l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.

Equilibrio nutrizionale

La dieta anticellulite è una dieta equilibrata dal punto di vista nutrizionale: contiene il giusto apporto di sali minerali, antiossidanti ed elementi diuretici e minimizza, invece, l’assunzione dei nemici della linea come il cloruro di sodio (contenuto nei cibi salati). Privilegiati sono quindi il potassio, il magnesio, la vitamina A, C, E, il selenio e lo zinco. Gli alimenti da preferire contro la cellulite, in generale, sono la frutta e gli ortaggi freschi diuretici come il mirtillo, l’anguria, il carciofo, il finocchio, la cicoria, i cetrioli, l’ananas, il melone, le pesche, le fragole.
Anche i decotti possono essere molto utili contro quest’inestetismo, come quelli alla betulla o alla vite rossa.
Ovviamente saranno da eliminare tutte quelle molecole dannose per la salute e l’eliminazione dei liquidi, come l’alcool, lo zucchero e la caffeina.

Fasi della dieta contro la cellulite

fasi dieta anticellulite
Foto di Kotin / Shutterstock.com

La dieta anticellulite è rapida ed efficace, tuttavia i suoi effetti non sono immediati, ma richiede una certa costanza per funzionare in modo impeccabile. Scopriamo quindi le tre fasi fondamentali di questo regime alimentare contro la ritenzione idrica.

Fase iniziale

Per preparare il corpo all’effetto “d’urto” della dieta anticellulite vera e propria, è necessario procedere con la depurazione dell’organismo a 360°: i primi tre giorni della dieta anticellulite puntano non tanto sulla perdita del peso in eccesso, quanto su un’azione detox. In questa prima fase, perciò, si dovrà purificare il corpo aumentando l’apporto giornaliero d’acqua e nutrendosi esclusivamente di frutta e verdura fresche, bandendo quindi tutti gli alimenti che hanno intossicato l’organismo a lungo.
Questi cibi favoriscono la diuresi, ma attenzione: questa fase detossinante non deve durare per più di tre giorni, altrimenti il nostro corpo ne risentirà negativamente.

Fase della dieta vera e propria

La dieta anticellulite di 7 giorni è la fase centrale del regime alimentare che porta all’eliminazione dei liquidi in eccesso e della buccia d’arancia. In questa fase, che dura una settimana, l’alimentazione privilegia i cibi ricchi di proteine magre e diuretici, come ad esempio l’ananas. Si dovranno bere comunque 2 litri di acqua al giorno: si potranno già vedere i primi risultati sgonfianti della dieta così come la perdita di peso.

Fase finale

L’ultima fase della dieta anticellulite dura anch’essa una settimana, e permette di vedere veri e propri risultati, da “toccare con mano”: il corpo sarà più sgonfio e la buccia d’arancia sarà attenuata considerevolmente. Il girovita sarà più snello e, in generale, vi sentirete più leggere.

Cosa mangiare e cosa no

dieta anticellulite cosa mangiare
Foto di Pormezz / Shutterstock.com

Per far sì che la dieta anticellulite sia efficace è importante seguire -quanto più possibile alla lettera- le indicazioni del menu settimanale per le due fasi principali. Ciò detto, dopo la fase finale del regime alimentare, si tornerà, piano piano, alle proprie abitudini alimentari, ed è qui che si potrebbero riguadagnare i chili persi, così come la ritenzione idrica. In generale è bene seguire una dieta bilanciata, povera di grassi e zuccheri complessi, e ricca al contrario di proteine magre e frutta e verdura fresche.
In linea di massima, gli alimenti migliori contro la cellulite sono:

Ananas

Questo frutto è il più famoso contro la cellulite: favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e contiene bromelina, una sostanza spesso inserita anche nelle creme contro la cellulite. Inoltre, è un alimento alcalinizzante.

Melanzane

Meno conosciute dell’ananas, contro la cellulite le melanzane possono essere preziose alleate. Sono, infatti, ortaggi ricchi di acqua che quindi aiutano della battaglia contro i liquidi in eccesso, stimolando la diuresi. Sono anche ricche di sali minerali e povere di calorie, il che le rende perfette per una dieta ipocalorica come quella anticellulite.

Spinaci

Questa verdura è un elemento molto importante della dieta anticellulite, preziosa anche per il mantenimento del risultato raggiunto. Gli spinaci stimolano la circolazione e sono ricchi di magnesio, fosforo e potassio; anche quest’ortaggio contiene pochissime calorie, pertanto mangiandone una buona quantità ci si sentirà sazi, pur rimanendo di fatto leggeri.

Sedano

Potente diuretico, il sedano ha forte potere alcalinizzante ed è ricco di vitamina C, fondamentale per ripristinare la giusta elasticità dei tessuti.

Mirtillo

Famoso per il potere diuretico e utilizzato maggiormente per problemi di altro tipo, come la cistite, in realtà il mirtillo è prezioso anche contro la cellulite. Questo frutto di bosco aiuta nel microcircolo e migliorano la circolazione a tutti i livelli, così come la salute di vene e capillari.

Kiwi

Un altro frutto importante contro la cellulite è il kiwi, che aiuta la circolazione sanguigna ed è ricco della preziosa vitamina C. Il kiwi può essere utile per eliminare il gonfiore delle gambe e per favorire il microcircolo.

Esempio di menu anticellulite

Dopo la prima fase della dieta anticellulite, che richiede un impegno detox per tre giorni, è il momento di iniziare il regime dietetico anticellulite vero e proprio. Questo esempio di menu settimanale prevede l’assunzione di circa 1400 kcal al giorno; come già detto, per rendere efficace la dieta anticellulite 7 giorni, è bene abbinarla a uno stile di vita sano e attivo che comprenda anche 2-3 sessioni alla settimana di attività fisica, che non si esauriscono durante la dieta, ma che devono entrare nella routine quotidiana di sempre.
Si noti che le quantità indicate sono da considerarsi a crudo, prima della cottura; per dolcificare le bevande, meglio usare un dolcificante naturale piuttosto che lo zucchero semolato; in ultimo, si ricordi che è meglio ridurre la quantità di sale, preferendo invece delle spezie per dare sapore ai cibi.

Lunedì – Giorno 1Seconda fase
Colazione4 fette biscottate con marmellata senza zucchero con the, caffè o una tisana a scelta
SpuntinoUn frutto e una tisana a piacere
PranzoZuppa di verdure preparata con 30gr, insalata mista e verdure in padella, 1 cucchiaino di olio evo
Merenda15gr di cracker oppure un frutto con tisana a piacere
Cena130gr di carne di vitello ai ferri, verdure in padella e/o insalata mista, 1 cucchiaino di olio evo
Martedì – Giorno 2Seconda fase
Colazione3 biscotti secchi con the, caffè o una tisana a scelta
SpuntinoUn frutto e una tisana a piacere
Pranzo200gr di orata, spinaci in insalata con arance, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUn frutto e una tisana a piacere
CenaVellutata di verdure, 130gr di carne di tacchino, insalata o verdure a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Mercoledì – Giorno 3Seconda fase
Colazione4 fette biscottate alla marmellata con the, caffè o tisana a scelta
Spuntino15gr di cracker e una tisana a scelta
Pranzo210gr di zuppa di pesce, insalata mista, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaCentrifugato con carote, sedano e finocchio
CenaVellutata di spinaci, 130gr di carne di vitello, 1 cucchiaino di olio evo
Giovedì – Giorno 4Seconda fase
Colazione2 fette biscottate con miele con the, caffè o tisana a scelta
SpuntinoCentrifugato di ananas e carote
Pranzo130gr di pollo ai ferri, insalata mista con spinaci e pinoli (o noci), erbette in padella, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUna tazza di mirtilli
CenaInsalata preparata con 130gr di legumi misti a piacere (peso per legumi già cotti, 70gr al crudo), verdure al forno speziate, 1 cucchiaino di olio evo
Venerdì – Giorno 5Seconda fase
Colazione4 fette biscottate con la marmellata con the, caffè o tisana a scelta
Spuntino2 kiwi
Pranzo200gr di salmone alla griglia con verdure cotte e crude a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Merenda2-3 fette di ananas e una tisana a piacere
CenaVellutata di verdure, 50gr di formaggio fresco (o 30gr di parmigiano), insalata con sedano e verdure miste a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Sabato – Giorno 6Seconda fase
Colazione3 biscotti secchi con the, caffè o tisana a scelta
SpuntinoUna tazza di mirtilli
Pranzo200gr di pesce spada, insalata a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Merenda2 kiwi
Cena1 hamburger con spinaci al vapore, 1 cucchiaino di olio evo
Domenica – Giorno 7Seconda fase
Colazione2 fette biscottate con miele con the, caffè o tisana a scelta
SpuntinoUn frutto e una tisana a piacere
PranzoVellutata di verdure, 130gr di vitello alla piastra e verdure a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUna tazza mista con ananas e mirtilli
Cena100gr di tonno al naturale, verdure a scelta, 1 cucchiaino di olio evo

Menu per la terza fase

Dopo una fase “di attacco”, la dieta anticellulite prevede altri 7 giorni di regime dietetico, stavolta più blando, che prevede l’inserimento dei latticini anche al mattino durante la colazione e dei carboidrati, come la pasta e il pane. Anche in quest’ultima fase, comunque, è bene tenere a mente i consigli generali che aiutano per la buona riuscita della dieta, quindi evitare alimenti grassi, fritti o troppo zuccherati ed evitare un uso eccessivo di sale e condimenti.

Lunedì – Giorno 1Terza fase
Colazione3 biscotti secchi con un bicchiere di latte e caffè o the a piacere
SpuntinoUn frutto con tisana a piacere
PranzoVellutata di spinaci, 250gr di nasello, insalata mista a piacere, 40gr di pane, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaSedano e 2-3 fette di ananas
CenaVellutata di zucchine e verdure a piacere, 150gr di carne di vitello, 180gr di patate al forno, 1 cucchiaino di olio evo
Martedì – Giorno 2Terza fase
Colazione1 fetta di pane tostato con miele o marmellata con un bicchiere di latte e caffè o the a piacere
Spuntino2 kiwi e tisana a piacere
Pranzo80gr di pasta al sugo di pomodoro, verdure miste a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaCentrifugato di carote, sedano e finocchio
Cena40gr di pane, 220gr di salmone ai ferri, insalata mista a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Mercoledì – Giorno 3Terza fase
ColazioneUn cappuccino e 2 biscotti secchi
SpuntinoUna tazza di mirtilli o 2 kiwi
PranzoVellutata di spinaci, insalata caprese preparata con 100gr di mozzarella e pomodori a piacere, 50gr di pane, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUn frutto e una tisana a piacere
CenaZuppa di verdure, 200gr di insalata mista di mare, 30gr di pane integrale, 1 cucchiaino di olio evo
Giovedì – Giorno 4Terza fase
Colazione4 fette biscottate con marmellata e un bicchiere di latte
SpuntinoCentrifugato di carote, sedano e finocchio
Pranzo70gr di risotto con zucchine a piacere, verdura al vapore o in padella a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Merenda2-3 fette di ananas e tisana a piacere
Cena150gr di pollo o tacchino ai ferri, 100gr di patate (al forno o in padella) e verdure a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
Venerdì – Giorno 5Terza fase
Colazione3 biscotti secchi, un bicchiere di latte con caffè o the a piacere
Spuntino2 kiwi
PranzoZuppa di verdure, 200gr di pesce azzurro come l’orata, 50gr di pane, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUna tazza mista di mirtilli e ananas
Cena100gr di formaggio fresco (oppure 40gr di parmigiano), verdure alla griglia e al vapore a piacere, 50gr di pane, 1 cucchiaino di olio evo
Sabato – Giorno 6Terza fase
Colazione4 fette biscottate con marmellata, una tazza di latte con caffè o the a piacere
SpuntinoCentrifugato di carote, sedano e ananas
PranzoVellutata di verdure, 200gr di pesce spada ai ferri, 50gr di pane intergrale, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUn frutto e una tisana a scelta
CenaUna pizza margherita oppure alle verdure
Domenica – Giorno 7Terza fase
ColazioneUna brioche vuota e un cappuccino
Spuntino2-3 fette di ananas
PranzoRavioli di magro al sugo di pomodoro, verdure e insalata mista a piacere, 1 cucchiaino di olio evo
MerendaUn bicchiere di succo di ananas senza zucchero
Cena100gr di prosciutto crudo magro, 50gr di pane, spinaci o erbette al vapore, 1 cucchiaino di olio evo

Risultati della dieta anticellulite

dieta anticellulite risultati
Foto di Kotin / Shutterstock.com

I risultati di questa dieta anticellulite rapida sono già visibili al termine del percorso, dopo la terza fase del regime dietetico; i benefici della dieta, però, non si limitano a un aspetto migliore della pelle colpita dalla cellulite, che sarà più tonica, ma spaziano anche nell’ambito del benessere generale.
Grazie all’apporto di vitamina C, infatti, tutti i tessuti del corpo risulteranno più tonici; la pelle del viso sarà più distesa e luminosa e anche i capelli ne gioveranno, risultando brillanti e forti. Eliminando le tossine che intrappolavano il corpo, infatti, l’effetto positivo delle vitamine e dei minerali sarà ancora più immediato e visibile.
Trattandosi, poi, di una dieta ipocalorica, oltre alla perdita dei liquidi in eccesso e una riduzione della ritenzione idrica, sarà possibile anche liberarsi dei chili di troppo, avendo alla fine una silhouette più leggera e sfinata.