Dieta dell’acqua: perfetta in estate

Che l'acqua faccia bene ormai è cosa nota: ma sapevate che fa anche dimagrire? Scopriamo insieme la dieta dell'acqua per sgonfiarsi e perdere il peso in eccesso in soli 3 giorni

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 18 agosto 2010

Dieta dell’acqua: perfetta in estate

Se cercate l’alimento magico per stare in forma, sappiate che l’acqua è fondamentale perché alza la pressione, mantiene svegli e fa perdere peso. Indispensabile in estate, dovrebbe essere l’elemento fondamentale per la vostra dieta estiva, qualunque voi scegliate: lo dimostra uno studio pubblicato su Hypertension. La ricerca è stata condotta da David Robertson, farmacologo e neurologo alla Vanderbilt University di Nashville, in Tennessee, che per primo scoprì come l’acqua sia fondamentale nei pazienti con problemi di ipertensione.
Non solo potete seguire il suo consiglio e bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, ma potete anche seguire una vera e propria dieta dell’acqua, basata sull’assunzione di alimenti ricchi di questo elemento, molto idratanti e tonificanti.

L’acqua fa dimagrire

Lo studioso universitario ha analizzato come l’acqua, anche nei topolini, sia bevuta che iniettata nel fegato, ha effetti molto positivi sull’ipertensione. Nessuna conseguenza invece se viene iniettata una soluzione salina: l’acqua diluisce il sangue che parte per lo stomaco, riduce la concentrazione dei sali e fa aumentare la pressione del sangue.
«Questa attivazione comporta un maggior dispendio energetico. Ho calcolato che semplicemente bevendo ogni giorno un litro e mezzo di acqua, senza cambiare niente altro nella dieta, si possono perdere oltre due chili nel giro di un anno. Non è la risposta ai nostri problemi di peso, ma di certo è interessante pensare che una semplice iperattivazione del sistema simpatico possa comportare un tale effetto» sottolinea Robertson.

Menù della dieta dell’acqua

Lo schema della dieta estiva dell’acqua comprende solo 3 giorni di “fatica”: serve quindi a sgonfiare grazie all’assunzione di cibi ricchi di acqua e molto idratanti, che consentono di liberarsi dei chiletti in più ma soprattutto dell’odiosa ritenzione idrica.

Giorno 1

QuandoMenù
Colazioneun bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppetta di macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte
Spuntinodue fette d’anguria
Pranzominestra di verdure con due cucchiai di pastina, 4 fette di prosciutto crudo privato del grasso, una fetta di pane integrale
Merendauna fetta di melone
Cenapassato di verdura freddo, pesce spada alla griglia, un panino ai cereali

Giorno 2

QuandoMenù
Colazioneun bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppetta di macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte
Spuntino200ml di succo d’anguria senza zucchero
Pranzoverdure fresche con un cucchiaio di olio d’oliva, mezza mozzarella, 3 fette di pane di soia
Merendauna pesca
Cenacrema al pomodoro, filetti di sogliola al vapore o al cartoccio, un panino ai cereali

Giorno 3

QuandoMenù
Colazioneun bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppetta di macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte
Spuntinodue albicocche
Pranzo50g di pasta al pomodoro, 120g di bresaola, una fetta di pane integrale
Merendadue fette d’anguria
Cenafagiolini o zucchine condite con un cucchiaio di olio d’oliva, filetto di merluzzo al vapore o carne bianca ai ferri, un panino ai cereali