Dieta depurativa dell’ortica

L'ortica è conosciuta per le sue proprietà urticanti, in realtà è un potente integratore. E’ utilizzata principalmente per i decotti e gli infusi, ma in molte regioni d’Italia si sostituisce all’erbette nel cucinare minestroni, gnocchi, tortelli. La dieta a base di ortiche è principalmente una dieta depurativa, non promette miracoli. Serve al corpo a eliminare le tossine e i liquidi ristagnati.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 12 agosto 2009

L’ortica è un’erba davvero importante per il corpo. Ne siamo intimoriti perché crea al tatto quelle fastidiose reazioni, ma in realtà è ricchissima di Sali minerali, dà energia ed è depurativa. Insomma, per chi la sa cogliere è un integratore naturale potentissimo.
E’ utilizzata principalmente per i decotti e gli infusi, ma in molte regioni d’Italia si sostituisce all’erbette nel cucinare minestroni, gnocchi, tortelli. La dieta a base di ortiche è principalmente una dieta depurativa, non promette miracoli. Serve al corpo a eliminare le tossine e i liquidi ristagnati.

Infatti, con al massimo 3 giorni di regime alimentare all’ortica si cala di un kg. Ovviamente la cosa migliore è poi continuare ad assumere regolarmente i decotti. In questo modo è possibile eliminare la cellulite e i vari cuscinetti.

Di solito la depurazione avviene in 2 giorni e mezzo. S’inizia il pomeriggio del primo giorno e si prosegue per 48 ore. Purtroppo non è così leggera come si crede. Per tutto il periodo si devono bere infusi all’ortica (dolcificati con il miele) e ai pasti porzioni ridotte, quasi scondite. Inoltre, bisogna assumere tanta acqua e ripetere il programma una volta al mese per 3 mesi consecutivi.