Dieta di gruppo, i pro e i contro

da , il

    Perdere peso credo che sia uno dei sacrifici più duri. Tant’è si moltiplicano le diete più sciocche e veloci per diminuire le sofferenze e aumentare il risultato. Oggi la vera novità è quella di gruppo, basata sul concetto che l’unione fa la forza.

    Sono 19 milioni gli italiani che devono dimagrire. I motivi sono i più diversi, c’è chi non sta bene di salute, chi ha avuto un infarto, chi ha solo una questione estetica da risolvere. Di questi la maggioranza si affida alla dieta fai da te che a parte gli scherzi è molto pericolosa, perché elimina delle sostanze che sono fondamentali per il nostro organismo.

    La dieta di coppia ha dato ottimi risultati, perché è molto più facile cucinare una cosa sola e non essere obbligati a vedere la persona che ti è accanto ingozzarsi di continuo. La dieta di gruppo però non convince gli esperti.

    “Far diete di gruppo è come prendere tutti assieme un farmaco per uno solo che è influenzato. Se si tratta di un regime alimentare equilibrato si può fare, come capita in una famiglia qualunque in cui si prepara lo stesso menu per tutti”, racconta il nutrizionista Giorgio Calabrase. “Ma se si tratta di una dieta, allora bisogna personalizzare, e seppur si possa avere cibo comune, bisognerebbe seguire regimi ben precisi per ognuno”.