Dieta disintossicante vegetariana

Seguire per alcuni giorni una dieta detox vegetariana o vegana è un ottimo modo per depurare l'organismo. Soprattutto dopo pranzi e cene pesanti, l'alimentazione vegetariana e depurativa vi aiuterà a ritrovare la linea e le energie.

da , il

    Dieta disintossicante vegetariana

    Una dieta disintossicante vegetariana è perfetta per rimettervi in forma, soprattutto quando siete un po’ appesantiti dopo un periodo di stravizi alimentari. Basare la propria alimentazione solo sulle verdure e sulla frutta per un periodo di tempo non è assolutamente dannoso per la salute, anzi; consigliamo però di limitarla a un massimo di 15 giorni, dopo questo periodo disintossicante è meglio tornare all’alimentazione equilibrata della dieta mediterranea o della dieta mediterranea vegetariana. Vediamo come affrontare al meglio una dieta disintossicante di 5 giorni e di 3 giorni rinunciando a cibi di origine animale.

    La dieta disintossicante vegetariana di 5 giorni

    La base della dieta vegetariana è che è necessario eliminare le proteine di origine animale sostituendole con legumi e cereali.

    Appena svegli vi consigliamo di bere un paio di bicchieri di acqua con il succo di mezzo limone. Come colazione potrete consumare del succo di pompelmo con foglie di menta e miele, un caffè leggero o un tè e una macedonia di frutta fresca.

    Per pranzo delle carote o altre verdure di stagione crude con un piatto di riso integrale o pasta condita con un filo di olio extravergine di oliva e gomasio seguita da un piatto di legumi.

    Per cena potete consumare una zuppa di verdure e una macedonia di frutta fresca.

    Per placare la fame durante la giornata è consigliabile bere acqua con limone, o una spremuta di arancia o pompelmo. Non dimenticate prima di andare a dormire una tisana depurativa.

    La dieta detox vegana di tre giorni

    Ecco una mini dieta vegana di tre giorni ma ricca di minerali e vitamine, antiossidanti e con proprietà antiage. Dato che la dieta è pensata solo per tre giorni si può seguire senza problemi da tutti coloro che sono sani: come condimento potete usare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di sale e spezie a piacere.

    Per colazione dovrete consumare dello yogurt di soia e fiocchi d’avena (20 g) con una tazza di tè verde non zuccherato; in alternativa potete sostituire lo yogurt con un frullato di frutta.

    A pranzo una porzione di riso e fagioli, con 50 g di riso e 50 di fagioli lessati, olio e aromi e come contorno insalata di lattuga, pomodori, cetrioli e 20 g di semi di girasole, condita con olio extravergine di oliva e aceto di mele oppure farro e lenticchie, insalata di rucola con julienne di carote crude e 20 g di noci.

    Per cena potete consumare melanzane e tofu alla griglia, condito con olio extravergine di oliva e menta tritata accompagnato con 40 g di pane integrale e un frutto oppure un hamburger di soia (150 g), peperoni al forno e un frutto oppure un’insalata con 120 g di seitan tagliato a listarelle, 20 g di mandorle condita con succo di limone e accompagnata da 40 g di pane integrale e un frutto.

    Se avete deciso di diventare vegetariani, non perdetevi i nostri consigli su come impostare un menu sano e su come evitare di cadere negli errori che si commettono quando si inizia una dieta vegetariana.