Dieta Dukan o tisanoreica? Scopriamo le differenze

La dieta Dukan e la dieta tisanoreica sono due regimi alimentari che si basano sul consumo di alimenti proteici e che consentono un dimagrimento rapido. Se avete qualche chilo da smaltire e non sapete quale dieta dimagrante sia più adatta a voi, scoprite come funzionano la dieta Dukan e la dieta tisanoreica e un esempio di menu settimanale.

da , il

    Dieta Dukan o tisanoreica? Scopriamo le differenze

    La dieta Dukan e la dieta tisanoreica si somigliano sotto alcuni punti di vista e differiscono per altri. Si tratta di due diete dimagranti strutturate in fasi, che prevedono di dare una scossa iniziale al metabolismo con l’assunzione di alimenti proteici e l’eliminazione dei carboidrati dal menu settimanale. Entrambi i regimi alimentari sono finalizzati alla creazione di diete veloci, grazie alle quali potete perdere molti chili in poco tempo: con la dieta Dukan, nella prima settimana potete perdere fino a 5 Kg, mentre la dieta tisanoreica promette di far dimagrire 10 Kg in tre settimane. Per intraprendere uno di questi percorsi alimentari dovete però essere consapevoli delle controindicazioni e degli eventuali effetti collaterali: si tratta di diete dimagranti che hanno ricevuto numerose critiche da parte di nutrizionisti e dietologi perché eccessivamente proteiche e sbilanciate dal punto di vista nutrizionale. Vediamo dunque quali sono le differenza tra la dieta Dukan e la dieta tisanoreica, due esempi di menu a confronto e scopriamo quale fa per voi.

    Dieta Dukan e dieta tisanoreica: le principali differenze

    La dieta Dukan e la dieta tisanoreica sono due regimi alimentari che permettono di perdere peso velocemente e che si basano sull’assunzione di cibi proteici per innescare un dimagrimento rapido: eliminando carboidrati dal menu quotidiano, comincerete a bruciare la massa grassa mentre quella magra non verrà intaccata; è questo il meccanismo su cui si basano entrambe queste diete dimagranti.

    Sia la dieta Dukan che la dieta tisanoreica hanno moltissimi sostenitori ma anche diversi critici, soprattutto tra gli esperti: nutrizionisti e dietologi sono infatti concordi che si tratti di regimi dietetici particolarmente squilibrati, che possono avere conseguenze negative sul benessere dell’organismo, soprattutto se protratti a lungo; con un eccesso di proteine si rischia un innalzamento del colesterolo, un affaticamento di reni e fegato e patologie a livello dell’apparato cardiovascolare.

    La dieta Dukan è stata studiata da un nutrizionista francese, Pierre Dukan, che ha messo a punto anche moltissime ricette Dukan per evitare di annoiarsi a tavola; la dieta dimagrante prevede 4 fasi distinte:

    • Nella fase di attacco sono concessi 72 alimenti proteici e si possono perdere fino a 5 Kg.
    • Nella fase di crociera vengono aggiunti 28 tipi di ortaggi alla lista e continuerete a dimagrire 1 Kg alla settimana.
    • Nella fase di consolidamento potete mangiare anche frutta, farinacei e formaggi in quantità limitate; in questa fase perderete circa 1 Kg ogni 10 giorni.
    • La fase di stabilizzazione può essere protratta idealmente per tutta la vita e consente un’alimentazione libera seppur con qualche regola da seguire.

    La dieta tisanoreica, invece, si basa sui prodotti brevettati da Gianluca Mech che vanno consumati durante il regime alimentare e che avrebbero il potere di far perdere peso in fretta; anche questo regime alimentare è strutturato in fasi diverse, una con un obiettivo specifico:

    • Nella fase intensiva potete perdere fino a 10 Kg, se la portate avanti per tre settimane; potrete mangiare solo proteine, verdure e 4 pietanze tisanoreiche.
    • La fase di stabilizzazione dura da una a tre settimane e vede il reintegro dei carboidrati a basso indice glicemico, oltre al consumo quotidiano di 2 pietanze tisanoreiche.
    • La fase di mantenimento è relativamente libera, dovete solo contare le calorie che assumete e potete continuare a utilizzare prodotti tisanoreici.

    Dieta Dukan o dieta tisanoreica: qual è la dieta più veloce?

    Nessuna di queste due diete ha un durata specifica, dovete stabilirla voi in base a quanto peso dovete perdere; quel che è certo è che sia la dieta Dukan sia la dieta tisanoreica sono diete veloci, perfette quindi se dovete dimagrire in fretta.

    Visto che i nutrizionisti consigliano di protrarre per breve tempo la fase iniziale di questi regimi alimentari, sarebbe bene intraprendere il percorso nel caso in cui dobbiate perdere pochi chili: visto l’impatto iniziale sul metabolismo, queste diete sono l’ideale per chi ha messo su qualche chilo di troppo dopo un periodo di stravizi a tavola oppure dopo le feste.

    La fase di attacco della dieta Dukan può essere portata avanti da 2 giorni, se dovete perdere circa 1,5 Kg, a 7 giorni, se volete dimagrire 5 Kg; nella fase di crociera perderete invece 1 Kg alla settimana e dovete portarla avanti finché non raggiungerete il peso desiderato perché le ultime due fasi non mirano alla perdita di peso ma al consolidamento dei risultati ottenuti.

    Nella dieta tisanoreica, invece, potete protrarre la fase intensiva da 7 giorni, per perdere 1-4 Kg, a 3 settimane, per perdere fino a 8-10 Kg; per chi deve dimagrire 5-7 Kg, saranno sufficienti 2 settimane di fase intensiva per poi passare alla fase di stabilizzazione, che va portata avanti da una a tre settimane con l’obiettivo di mantenere stabile il peso raggiunto.

    Dieta Dukan o dieta tisanoreica: i menu a confronto

    Come abbiamo visto, la dieta Dukan e la dieta tisanoreica si basano sull’assunzione di alimenti proteici e sull’eliminazione dei carboidrati, almeno nella loro fase iniziale.

    Nonostante i presupposti siano gli stessi, il menu delle due diete è molto diverso; vediamo un esempio per ognuna delle due diete nella loro fase iniziale, quella in cui si ha il dimagrimento più importante.

    Dieta Dukan: menu di esempio per la fase di attacco

    Nella fase di attacco della dieta Dukan si possono mangiare soltanto 72 alimenti proteici, che devono essere cucinati senza grassi; non potete consumare nemmeno la verdura in questa prima fase.

    Pasto Cosa mangiare
    Colazione Caffè o tè senza zucchero, latte magro o yogurt magro con crusca d’avena oppure uovo alla coque oppure salmone affumicato con salsa allo yogurt e aneto.
    Spuntino 1 yogurt magro aromatizzato alla vaniglia.
    Pranzo Petto di pollo alla griglia oppure tacchino con salsa di latte magro oppure hamburger di manzo insaporito con erbe aromatiche.
    Cena Orata al cartoccio oppure polpo lesso oppure pesce spada alla griglia condito con limone ed erbe aromatiche.

    Dieta tisanoreica: menu per la fase intensiva

    A differenza della dieta Dukan, nella dieta tisanoreica sono ammesse le verdure fin dalla fase iniziale, che potete consumare in quantità libera; questo è un bel vantaggio perché vi consente di portare in tavola piatti più vari e di assimilare sostanze importanti come vitamine, sali minerali e fibre. Nella fase intensiva dovrete consumare 4 pietanze tisanoreiche ogni giorno.

    Pasto Cosa mangiare
    Colazione 1 pietanza tisanoreica, caffè o tè.
    Spuntino 1 pietanza tisanoreica, tè o tisana.
    Pranzo 1 pietanza tisanoreica, verdure cotte o crude in quantità.
    Spuntino 1 pietanza tisanoreica, tè o tisana.
    Cena 100 grammi di carne magra oppure 200 grammi di pesce oppure 1 uovo oppure 60 grammi di affettato magro, verdure cotte o crude in quantità.

    Dieta Dukan o dieta tisanoreica: quale scegliere?

    Si tratta di diete, per quanto diverse, anche molto simili. Entrambe promettono un dimagrimento veloce ma il vero problema è che queste diete, se seguite per un lungo periodo possono apportare danni all’organismo: per questo motivo, il consiglio di dietologi e nutrizionisti è quello di seguire questi regimi alimentari per brevi periodi di tempo, giusto il tempo di raggiungere il peso desiderato, e poi riprendere un’alimentazione più equilibrata.

    Ad esempio, potete protrarre al massimo la fase di attacco della dieta Dukan per 3 giorni e la fase intensiva della dieta tisanoreica per 6 giorni o una settimana.

    Prima di cominciare uno di questi due regimi alimentari, inoltre, dovete necessariamente sottoporvi ad una visita medica: per quanto riguarda la dieta tisanoreica, dovrete ottenere un certificato di idoneità specifico, mentre prima di iniziare la dieta Dukan è bene fare analisi del sangue che escludano rischi di complicazioni; si tratta infatti di diete dimagranti sconsigliate a chi soffre di diabete, colesterolo alto, problemi ai reni o al fegato, alle donne in gravidanza o allattamento e a bambini e ragazzi in fase di crescita.

    Tenuto conto di tutte queste informazioni, è giunto il momento di scegliere la dieta dimagrante più adatta a voi.

    Testi a cura di: Irene Bicchielli