Dieta ipocalorica: non rinunciare ai carboidrati

Dieta ipocalorica non sempre fa rima con sacrifici estremi. E' vero: spesso ci capita di provare diete molto rigide per perdere quel chiletto che proprio non se ne vuole andare, ma si tratta solo di pochissimi giorni e spesso, il peso perso, ritorna presto!.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 7 luglio 2009

Dieta ipocalorica non sempre fa rima con sacrifici estremi. E’ vero: spesso ci capita di provare diete molto rigide per perdere quel chiletto che proprio non se ne vuole andare, ma si tratta solo di pochissimi giorni e spesso, il peso perso, ritorna presto!

Anche se non dobbiamo perdere tanti chili la cosa migliore da fare sarebbe quella di rivolgersi ad un dietologo: avere una corretta educazione alimentare è il modo migliore per una vita sana. Imparare a mangiare bene si può, basta volerlo!

Non crediate che un programma alimentare serva solo a chi deve dimagrire: non è detto che le persone in forma perfetta mangino sempre nel modo adeguato; spesso infatti la magrezza è solo uan questione di metabolismo ma il nostro fisico ha comunque bisogno di tutti i nutrienti necessari per il corretto funzionamento.

Ecco di seguito una tipica dieta equilibrata che prevede anche i carboidrati, da consumare sempre ma con moderazione:

Colazione: Caffè+ latte, 1 cucchiaino di zucchero, 2 fette biscottate

Merenda: un frutto o una spremuta di arancia

Pranzo: 50 gr di pasta condita con sugo di pomodoro fresco, 200 gr carote

Merenda: un frutto o una spremuta o uno yogurt

Cena: 100 gr di carne magra (elusivamente pollo o tacchino), 50 gr pane tostato, 200 gr lattuga.