Dieta Ornish, perdere peso con l’aiuto dei legumi

Con la dieta Ornish è possibile perdere peso con l'aiuto dei legumi che dovrebbero essere la base di una dieta sana ed equilibrata. Vediamo come seguirla in modo corretto.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 29 febbraio 2012

Dieta Ornish, perdere peso con l’aiuto dei legumi

Inventata dal professore di medicina Dean Ornish, dell’Università della California, la Dieta Ornishè a base di legumi e cerali integrali, alimenti perfetti per dimagrire e per impostare una dieta sana. Amatissima dai vip che hanno scoperto questa dieta dimagrante dove hanno a disposizione tutte le proteine di cui necessitano. In una dieta equilibrata comunque, i legumi andrebbero consumati almeno tre o quattro volte a settimana, per assicurarsi i principi nutritivi fondamentali per stare bene e in forma.

E’ risaputo però che in certi casi i legumi possono causare fastidiosi gonfiori addominali: ecco perché per molte persone diventa difficile consumarli spesso. I legumi hanno comunque delle ottime proprietà nutritive, ma soprattutto, è stato scientificamente provato, possono aiutare a prevenire le malattie più comuni dei nostri giorni.

I legumi contengono poi saponine, che sono un infallibile aiuto contro il colesterolo: il modo migliore di consumare i fagioli, ad esempio, è insieme a riso o pasta integrale.

Da non dimenticare mai, in un’alimentazione sana e controllata è anche la soia che può aiutare a prevenire il diabete, il cancro al seno o alla prostata. Ottimi anche i fagioli “azuki”, ricchi di molecole che possono arrestare lo sviluppo delle cellule tumorali.

Ecco un esempio di menu perfetto della dieta dei legumi:

Colazione: potete consumare un tè o un caffè d’orzo con uno yogurt bianco, una fetta biscottata con miele o marmellata e una spremuta di arancia.

Pranzo: una porzione di riso integrale condito con 100 g di piselli e una porzione di pesce bianco con delle verdure al vapore o un’insalata mista.

Cena: una zuppa di legumi con del formaggio fresco e magro con verdure saltate in padella accompagnato da un panino di soia.