Dieta per Kapha: la corretta alimentazione ayurvedica

Vediamo insieme in cosa consiste la dieta Ayurvedica per Kapha: si tratta infatti di una dieta speciale che risale a moltissimi millenni fa, che aiuta a star bene e a ritrovare la forma.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 23 luglio 2013

Dieta per Kapha: la corretta alimentazione ayurvedica

La dieta per Kapha è tipica dell’Ayurvedica, scienza medica sacra indiana, secondo la quale il nostro corpo è pervaso da tre dosha (ovvero energie vitali) in proporzioni diverse. In base all’equilibrio e alla presenza di queste tre energie in ognuno di noi è anche possibile studiare l’alimentazione e la dieta più corretta per stare in forma e ritrovare il benessere. I tre dosha sono: Vata (forza di eliminazione), legata a tutto ciò che è movimento nel corpo, Pitta (forza di combustione), legata alla digestione e, appunto, Kapha (forza di assimilazione), legata ai fluidi corporei.

L’individuo Kapha e la sua alimentazione

Secondo la tradizione Ayurvedica, l’individuo Kapha ha una struttura ossea pesante e un corpo forte, con un carattere calmo e rilassato. Solitamente questi individui sono pacifici e amano dormire ma sono spesso avari e gelosi. Alcuni tipici problemi di questi individui possono essere il sovrappeso, l’obesità la pigrizia, le allergie, il colesterolo alto, la depressione e una certa paura nell’affrontare il cambiamento. Inoltre, per quanto riguarda l’alimentazione ha una certa tendenza ad ingrassare e proprio per questo deve stare molto attento all’alimentazione: solitamente tende anche a esagerare con il cibo quando si trova sotto stress.

Cosa deve mangiare l’individuo Kapha

Per l’individuo Kapha sono ottimi i gusti amaro, pungente, astringente e i cibi leggeri, mentre vengono sconsigliati il dolce, l’aspro, il salato e i cibi fritti. Ecco quali sono gli alimenti consigliati, divisi per tipologia:

Cereali: orzo, miglio, tapioca, segale, mais.
Latte e derivanti: latte parzialmente o completamente scremato, yogurt diluito e aromatizzato con spezie.
Carni: carni bianche di pollo e di tacchino, pesce e frutti di mare.
Legumi: fagioli mung, ceci, lenticchie, piselli, soia.
Vegetali: spinaci, bietole, cicoria, asparagi, melanzane, lattuga, ravanelli, radicchio, tarassaco.
Frutta: mele, pere, frutti di bosco, papaya.
Grassi: olio extra vergine d’oliva, olio di senape e girasole.
Dolcificanti: miele.
Spezie ed aromi: pepe, zenzero, curcuma, cardamomo, senape, cannella, maggiorana, origano, timo, salvia, alloro.