Dieta proteica? Solo se i reni lavorano bene

da , il

    Dieta proteica? Solo se i reni lavorano bene

    La dieta proteica è uno dei mezzi più rapidi per perdere peso, ma spesso viene sconsigliata perché appesantisce il fegato. In realtà questo regime alimentare, molto sfruttato dalle persone in sovrappeso o obese per dimagrire, non è adatto se i pazienti hanno una malattia renale cronica. I filtri del nostro corpo, i reni appunto, possono essere sovraccaricati di lavoro con questo regime e se non sono in ottime condizioni potrebbero avere gravi problemi.

    Lo sostiene una ricerca condotta dai ricercatori della Cleveland Clinic, durante cui sono state analizzate circa 11 mila persone in sovrappeso. Dai dati è emerso che di questi, più della metà ha cercato di mettersi a dieta. L’8 percento di 5.500 persone ha scelto di utilizzare integratori per perdere peso, mentre il 92 percento ha optato per una dieta proteica.

    In media, l’alimentazione mediterranea propone circa 1 grammo di proteine al giorno per peso corporeo (per esempio se un ragazzo pesa 80 chili può consumare massimo 80 grammi di proteine). La dieta proteica di solito propone il doppio di questo quantitativo, peccato che coloro che hanno una malattia renale dovrebbero consumarne massimo 0,6 grammi di proteine per chilogrammo di peso corporeo.



    Ma c’è di più. Non pensiate di rifarvi con integratori o farmaci per dimagrire. Questi prodotti potrebbero danneggiare ulteriormente la vostra situazione clinica. Inoltre, stando alla ricerca, le diete a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di proteine alla lunga potrebbero dare problemi anche al colon. È meglio quindi seguire la dieta mediterranea, facendo attenzione ai suggerimenti del medico in caso di particolari malattie.