Dieta vegetariana per chi non rinuncia alla carne

da , il

    Carnivori si nasce, non si diventa. Le gioie di una bella bistecca al sangue, per chi ama la carne, sono irrinunciabili, nonostante si sia consapevoli delle virtù della dieta vegetariana. Mangiare solo verdura però non è solo una scelta alimentare, è una scelta di vita. Si decide di sposare una filosofia che ha forti motivazioni ideologiche.

    Come fare allora a mantenere un’alimentazione sana senza rinunciare alla carne? La risposta è la dieta Flexitariana (flexitarian), che prevede l’integrazione della carne a un regime alimentare di stampo vegetariano.

    Ovviamente i vegetariani saranno scandalizzati e forse si sentono anche un po’ offesi nel loro intimo. Capisco. Bisogna comunque vedere la cosa sotto un altro punto di vista. Non si vuole mettere in discussione le scelte vegetariane, né tanto meno diffondere una teoria che falsa una certa filosofia. E’ questo un modo per dare una mano a chi ha problemi di gotta, colesterolo e ha bisogno di ridurre il numero di proteine.

    Nella dieta flexitariana la carne e il pesce si possono mangiare un paio di volte alla settimana. Gli alimenti principali saranno quelli a base di proteine vegetali come il tofu e il seitan e la frutta e la verdura. In questo modo si riesce ad avere una dieta equilibrata ed estremamente variegata.