Dieta vegetariana, un’abitudine per il 6% degli italiani

La dieta vegana e quella vegetariana hanno conquistato il 6% degli italiani, che ha eliminato la carne per motivi di salute

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 1 febbraio 2011

Dieta vegetariana, un’abitudine per il 6% degli italiani

La dieta vegetariana è più diffusa di quanto si possa pensare. Il 6,3% della popolazione mangia esclusivamente vegetali, lo 0,4% ha optato per una decisione ancora più drastica, la dieta vegana che elimina anche il latte, le uova e tutti quei prodotti che coinvolgono in vario modo lo sfruttamento degli animali. Di solito chi si avvicina a questo regime alimentare lo fa per motivi etici ma anche il fisico ne giova.

In particolare ad aver scelto l’alimentazione vegana per ideologie animaliste è il 44% e per ragioni di tipo ambientalista il 2%.
Secondo il rapporto Eurispes 2011 sono circa 5 milioni i nostri connazionali vegetariani e di questi lo 0,4% ha optato per una decisione ancor più drastica, escludendo dalla dieta anche latte e uova, e diventando vegano.

Sono soprattutto le donne a seguire questo tipo di alimentazione diffusa e in crescita anche i giovani tra i 18 e i 24 anni. Come mai si opta per questa soluzione?
“Per circa la metà dei vegetariani, dipende dalla convinzione, scientificamente ben fondata, che mangiare soprattutto frutta e verdura arrechi benefici alla salute. Molto alta, poi, la percentuale di coloro che sono mossi verso questa decisione da ideologie animaliste (44%)”, racconta Leonardo Pinelli, vicepresidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

Non sono ovviamente le uniche motivazioni. Qualcuno lo fa per spinta ambientalista: mangiare vegetariano permette di consumare meno energia e di sprecare meno risorse. Purtroppo allevare animali da destinare poi all’alimentazione ha un impatto notevole sull’inquinamento, pensiamo solo al trasporto del bestiame.

Infine, un’ultima raccomandazione. Se avete deciso di diventare vegetariani, non basta smettere di consumare carne, bisogna modificare la dieta, affinché non si creino delle carenze alimentari: il consiglio è quindi quello di recarsi da un medico specializzato e farsi impostare una dieta opportuna.
Qui potrete trovare tante altre informazioni utili, dall’esempio di menu da seguire agli errori classici di chi è alle prime armi, e tutti i consigli che vi permetteranno di iniziare al meglio la dieta vegetariana.