Dieting, quando la dieta diventa una malattia

Stare a dieta è frustante e per alcune ragazze diventa anche un malattia, una mania. E' così per il 70% delle giovani che passano da un regime all'altro, senza una misura

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 20 maggio 2010

Essere sempre a dieta può diventare un mania. È un po’ come l’ossessione della bellezza. Ci sono certi comportamenti che fanno il salto da imposizione sicura per la salute a malattia. Si chiama £dieting” ed è strettamente legata alla purtroppo famosa “sindrome da yo-yo”. Si passa da una dieta all’altra senza darsi pace, spesso cercando sui giornali un modo per dimagrire, e diventa uno scopo di vita. Al punto tale che quando si smette il regime per ricominciare a mangiare regolarmente, si rischiano crisi d’astinenza. L’allarme è stati lanciato dagli esperti riuniti al XXII Congresso Nazionale dell’Associazione Nazionale Dietisti (ANDID).

Vediamo insieme qualche dato, perché danno davvero la misura della tendenza: il 70% delle ragazze è a dieta, ma non sempre la segue in modo corretto rischiando di trasformare un leggero sovrappeso in livelli di peso più gravi.

Non bisogna credere – e lo hanno sostenuto gli esperti – che una dieta funzionante sia rigida e austera, non deve essere una tortura, ma sostenibile e piacevole, attenta anche al lato emotivo e alla gratificazione. Perchè spesso certe diete non aiutano a dimagrire, ma incremento l’obesità.

“Il dieting è la tendenza a sentirsi costantemente in obbligo di stare a dieta, spesso frutto del fai-da-te, che porta a diete iniziate e mai finite, incostanti e mal strutturate, che creano la sindrome da yo-yo, causa numero uno della dipendenza”, spiega Giovanna Cecchetto, Presidente ANDID .

dietaland.com.

forzaremvitale.info
pittorifamosi.it
ke-fit.com