I cibi per dormire meglio

Bisogna evitare bevande energetiche, a base di teina, cola o caffeina, tutte sostanze eccitanti. Occorre inoltre limitare alimenti come broccoli, cime di rapa, cioccolato e formaggi stagionati. Questi ultimi, infatti, contengono tiramina, una sostanza che può disturbare il sonno e causare irrequietezza.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 10 aprile 2010

In primavera si fa un po’ più fatica a dormire o meglio il sonno è disturbato si alternano momenti di letargo e stanchezza a insonnia. Ieri vi ho dato qualche consiglio per depurarvi, oggi invece vediamo gli alimenti che ci possono aiutare a favorire il sonno, soprattutto nei bambini. Cosa mangiare? Si dice sempre che i carboidrati bisognerebbe consumarli a pranzo e lasciare le proteine alla sera. In linea di massima è così, se però non riuscite a chiudere occhio è meglio dare preferenza nel pasto serale ad alimenti ricchi di carboidrati complessi, come pasta, riso o altri cereali conditi con sughi leggeri.
Bisogna evitare bevande energetiche, a base di teina, cola o caffeina, tutte sostanze eccitanti. Occorre inoltre limitare alimenti come broccoli, cime di rapa, cioccolato e formaggi stagionati. Questi ultimi, infatti, contengono tiramina, una sostanza che può disturbare il sonno e causare irrequietezza.

Occorre poi porre attenzione all’alimentazione complessiva per i propri bambini. Le calorie assunte nella giornata devono essere frazionate, in modo tale da fornire circa il 20% del totale con la prima colazione e lo spuntino, il 40% con il pranzo; il 10% con la merenda e il rimanente 30% con la cena.

Foto tratte da
mr-loto.it
ambientemola.it
albanesi.it