I frutti di bosco per riscoprire il benessere

da , il

    Il nostro benessere passa dalla bocca. E’ un concetto che non finirò mai di ricordarlo, anche se onestamente non tutto ciò che per dieta dovremmo mangiare, mi dà poi così tante soddisfazioni. L’Agenzia americana per l’agricoltura e l’alimentazione ha individuato dei cibi, come racconta Io donna, che non solo ci aiutano a mantenerci in forma ma contrastano gli inestetismi della cellulite e non solo.

    Sono i frutti di bosco e qualche frutto affine come la ciliegia. Sul trono c’è il mirtillo che è perfetto per migliorare la fragilità capillare, per contrastare i segni dell’invecchiamento perché è un potente antiossidante. Inoltre, ha anche un’azione anti-infettiva dell’apparato urinario secondo uno studio del Brigham Hospital di Boston. E poi non fanno ingrassare: i mirtilli contengono 25 calorie per etto.

    Il ribes rosso, invece, aiuta le difese immunitarie perché ricco di vitamina C, proprio come la fragola, ed è importante per la produzione di collagene, quella sostanza che ci permette di distendere le rughe. Seguono le more, che contengono ferro e manganese, molto utile per proteggere cuore e arterie, e i lamponi che regolarizzano l’intestino perché sono carichi di fibre.

    Per ultime le ciliegie, che non sono dei frutti di bosco, ma sono dei frutti potentissimi. Contengono: vitamina A, B, C. fosforo, ferro, potassio, magnesio e calcio. Se avete delle infiammazioni pensate che la ciliegia è più efficace dell’acido acetilsalicilico (l’aspirina per intenderci) come sostiene Muraleedharan Nair della Michigan State University.