Il binge drinking fa male al cuore

L'alcol fa male al cuore e può contribuire a malattie cardiache anche in coloro che sono sani e non hanno problemi ereditari

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 24 novembre 2010

Il binge drinking fa male al cuore

Consumare troppo alcol, ovvero il binge drinking, può comportare il rischio di sviluppare malattie cardiache, anche tra coloro che sono sani. A dirlo sono i ricercatori dell’Università di Tolosa, in uno studio pubblicato sulla rivista British Medical Journal, secondo cui ci sarebbe proprio l’eccesso di alcol dietro gli alti tassi di malattie cardiache di alcuni paesi. Ecco quindi che la rete si infittisce: da una parte l’obesità e dall’altra la cattiva abitudine di bere troppo. Intanto la salute viene complessivamente trascurata, causando anche un impegno economico per la sanità pubblica.

I ricercatori hanno messo a confronto i modelli di consumo di uomini di mezza età dell’Irlanda del Nord e della Francia, dove si registra un consumo elevato di alcol. Nonostante gli irlandesi siano dei gran bevitori, non superano le due volte a settimana, mentre i francesi lo consumano quotidianamente. Gli scienziati hanno anche rilevato che la quantità di alcol consumata in Irlanda durante il fine settimana è di circa 2-3 volte più elevata che in Francia.

Bevono meno volte, ma in quantità maggiore. I ricercatori, guidati da Jean-Bernard Ruidavets dell’Università di Tolosa, hanno esaminato se i modelli di consumo nell’Irlanda del Nord e nella Francia siano legati alla disparità nelle malattie cardiache tra i due paesi culturalmente diversi.

Lo studio è stato molto ampio, perché hanno valutato per dieci anni le abitudini di quasi 10 mila uomini provenienti da tre centri in Francia (Lille, Strasburgo e Tolosa) e a Belfast. È stato proprio qui che si è potuto verificare quanto male faccia l’alcol al cuore.