Integratori dietetici: aiutarsi con il Q10

Il coenzima Q10 è davvero molto importante per mantenere gli equilibri del nostro corpo e per perdere peso. Dopo i 30 anni è consigliato usare un integratore

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 21 settembre 2010

Integratori dietetici: aiutarsi con il Q10

Perdere peso non è semplice. Spesso quando ci si mette a dieta, il nostro organismo deve fare i conti con equilibri diversi, così come se non si è regolari con i pasti (magari lavorando vi capita di saltare il pranzo), si tende poi a mangiare troppo la sera, non riuscire a dormire per il peso. Tutto questo non aiuta il dimagrimento, ma anzi favorisce l’accumulo di chili. Ecco perché è importante aiutarsi con il coenzima Q10, che permette al corpo di avere una carica energetica in grado di supplire quegli sbalzi che andiamo a creare con un comportamento senza regole. E poi permette di bruciare il grasso accumulato. Ma dove si trova il Q10? Siamo abituati a vedere questa scritta sulle creme.

In realtà è presente nel corpo umano, ma lo si trova anche in molti alimenti (frutta, verdura, cereali, carne, pesce, uova). Le fonti migliori sono i cereali e gli oli vegetali. Ha anche un’azione antiossidante, ecco perché viene utilizzato nei prodotti di bellezza.

Dopo i 30 anni, purtroppo, il corpo produce meno Q10 e questo contribuisce a una maggiore ossidazione: insomma si tende a invecchiare e a prendere chili, ecco perché è molto importante aiutarsi con un integratore. La cosa migliore è che sia in capsule: se andate in farmacia dovreste trovare tanti preparati ben calibrati.

Poi il consiglio è quello di seguire una dieta povera di grassi, con tanta verdura e frutta. Per rallentare l’invecchiamento integrate molti alimenti antiossidanti nel vostro regime quotidiano.