Ipertensione: stop a pasta e pane

i ricercatori del Veterans Affairs Medical Center e del Duke University Medical Center (Usa) hanno condotto uno studio da cui emerge che per abbassare efficacemente la pressione arteriosa occorre seguire una dieta povera di carboidrati.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 27 gennaio 2010

C’è una brutta notizia per gli amanti della pasta e del pane. Due alimenti che sono sempre additati come pericoli per la linea, secondo alcuni ricercatori è meglio evitarli anche se si desidera abbassare la pressione sanguigna. È ovvio che una dieta equilibrata ha bisogno un po’ di tutto e che non si possa escludere totalmente un cibo ( a meno che non si sia allergici). Sta di fatto che scegliere un regime low carb può essere d’aiuto a chi soffre di ipertensione. Questo almeno quello che sostengono gli studiosi del Veterans Affairs Medical Center e del Duke University Medical Center (Usa).

I risultati dello studio indicano chiaramente che le persone ipertese e intenzionate a perdere anche peso possono beneficiare di questo tipo di dieta. «Se le persone hanno la pressione alta e problemi di peso, una dieta povera di carboidrati può essere una soluzione migliore di un farmaco per perdere peso» ha dichiarato il dr. Yancy. «Ed è importante sapere che si può provare una dieta, invece che assumere farmaci, e ottenere gli stessi risultati di perdita di peso, con minori costi e potenziali effetti collaterali» ha infine concluso Yancy.

Questo può essere un bel messaggio: evitare farmaci, quando con la dieta giusta e uno stile di vita appropriato è possibile risolvere i problemi di salute. Che ne dite, si può rinunciare a un piatto di pasta se il fine è questo?