Junk food, arriva l’hamburger da 10.000 calorie

Un hamburger può uccidere? Evidentemente sì, proprio come è accaduto recentemente a Las Vegas, dove due clienti di un noto fast food sono morti dopo avere mangiato un panino da 10000 calorie.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 26 aprile 2012

Junk food, arriva l’hamburger da 10.000 calorie

Che il junk food faccia male è ormai un dato di fatto: chissà allora cosa sarà venuto in mente ai proprietari dell‘Heart Attack Grill, fast food di Las Vegas che hanno deciso di proporre il bypass burger, un panino con 10000 calorie. Sì, avete capito bene: si tratta di un hamburger a tre piani, ovviamente farcito in modo molto ricco con salsine, cipolle e formaggio. Che questo panino non faccia benissimo è stato subito chiaro, soprattutto da quando due persone sono decedute per un attacco di cuore dopo avere assaggiato questa delizia! Come ha riferito l’Huffington Post infatti, fino ad ora le vittime sono due, la prima a febbraio e pochi giorni fa la seconda.

Il pericoloso bypass burger da 10000 calorie

bypass burger calorie
Anche nel 2011 un altro cliente era stato colpito da infarto proprio dopo avere assaggiato il panino: in quel caso però l’uomo era riuscito a sopravvivere. Non è andata così bene invece ai due golosi che hanno deciso di sfidare la sorte: in questi due casi però il cuore non ha retto e il bypass burger, versione triple, con le sue quasi 10000 calorie è stato fatale. Ma nel fast food viene proposto anche il quadruplo bypass burger che supera di gran lunga le 10.000 calorie e che è anche entrato nel Guinnes dei primati. Un ristorante che grazie alle calorie incredibili dei suoi piatti ha fatto la sua fortuna: ovviamente in America dove non tutti sono così attenti alla linea e alla salute, il fast food è diventata la mecca degli amanti del junk food. I panini vanno da un minimo di 230 ad un massimo di 910 grammi: il più calorico contiene 4 hamburger, 8 fette di formaggio e 20 di pancetta, più cipolla e salse.

Il junk food che piace agli americani

junk food bambini americani
Non si può negare che gli americani siano dei grandissimi consumatori e amanti di junk food. I fast food, negli Stati Uniti, hanno ancora un grandissimo successo e le persone li frequentano regolarmente: proprio per questo l’obesità colpisce in modo davvero esteso, anche i bambini, tanto che anche la First Lady Michelle Obama ha deciso di impegnarsi in una campagna a favore della dieta sana. La Heart Attack Grill invece, gioca proprio sull’ipercaloricità del suo menu: il locale è concepito come un ospedale, dove delle sensuali cameriere-infermiere prendono le ordinazioni. Peccato che per i due clienti deceduti non ci fosse un medico vero! I clienti possono scegliere la formula all you can eat di fritture preparate con lo strutto o i single, double, triple e quadruple bypass burger. Pensate che il fondatore del ristorante Jon Basso aveva l’obiettivo di vendere cibo “così cattivo da essere scioccante”. E decisamente ci è riuscito.