L’olio di palma e il cioccolato sono potenti antiossidanti

L'olio di Palma si utilizza nella lavorazione industriale, si è però scoperto che se aggiunto al cioccolato, fa aumentare di 20 volte la percentuale di antiossidanti. Ecco quindi che diventa una bomba della giovinezza, da rivalutare

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 10 settembre 2010

L’olio di palma e il cioccolato sono potenti antiossidanti

Gli italiani sono un po’ sospettosi se dico usate l’olio di palma. Per noi l’unico esistente è quello d’oliva, però ormai siamo abbastanza abituati a leggere questo elemento in molte etichette. Qualcuno sostiene che faccia male, altri che, a livello industriale, abbia costi minori e regga meglio le alte temperature. Oggi però vi passo una notizia molto interessante, che arriva da uno studio del Food Science and Technology Department presso l’Università di Alessandria in Egitto. Utilizzare l’olio di palma rosso – ossia non raffinato – per produrre il cioccolato ne fa aumentare di ben venti volte la presenza di antiossidanti.

Avete capito bene. A promuovere questo effetto sarebbe una sostanza prodotta per mezzo dell’estrazione dell’olio dai frutti della palma da olio (Elaeis guineensis), conosciuta con il nome di Olio rosso od Oleina (RPOL) che ha un titolo in acido oleico del 75%.

Insomma congiunto al cioccolato diventa un potente elisir di giovinezza. L’obiettivo di questo studio era valutare la qualità organolettica e la stabilità di una crema di cioccolato in un periodo di sei mesi.

Al termine dello studio, i ricercatori hanno mostrato che il betacarotene risultava aumentato di 19,8 volte rispetto al cioccolato “di controllo”. Le qualità organolettiche non si modificavano durante il periodo di conservazione di sei mesi, tuttavia scendeva leggermente la concentrazione di antiossidanti, sia se si conservava in frigorifero che a temperatura ambiente.