La dieta dei frullati

Per un motivo o per l’altro, anche se vi ripromettete sempre di consumarne di più, alla fine non mangiate mai abbastanza frutta. Ecco allora una dieta furba che vi consente di perdere qualche chilo consumando molta frutta ma sotto forma di frullati!

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 11 ottobre 2009

Per un motivo o per l’altro, anche se vi ripromettete sempre di consumarne di più, alla fine non mangiate mai abbastanza frutta. Ecco allora una dieta furba che vi consente di perdere qualche chilo consumando molta frutta ma sotto forma di frullati! Seguiamo quindi il programma di questa dieta dimagrante!

PROGRAMMA DEL LUNEDI’
Colazione
– 1 frullato ananas-banana
– caffè o tè al limone con dolcificante
Pranzo
– 1 porzione media di gnocchi con una spolverata di parmigiano e 1 cucchiaino di burro crudo
– 1 fondina di insalata mista con aceto balsamico, 1 cucchiaio d’olio e, se piace, peperoncino in polvere
Cena
– 1 piatto di passato di verdura
– insalata di fagioli con tonno e uova (100-120 g fagioli in scatola, 80 g tonno al naturale, 1 uovo sodo, cipolle crude a fettine sottili se piacciono)
– 200 g di carote alla julienne e 30 g di cocco tritato condite con 1 cucchiaio di olio

PROGRAMMA DEL MARTEDI’
Colazione
– 125 g di yogurt bianco
– 150 g di frutta mista a piacere
– caffè
Pranzo
– spaghetti con le vongole (70 g pasta + 130 g vongole + 1 cucchiaio di olio)
– 100 g di rucola condita con 1 cucchiaio d’olio
Cena
– seppie con piselli (200 g seppie, 150 g piselli, 1 cucchiaio di olio)
– 200 g di verdure grigliate
– 1 frullato fragola-banana trasformato in sorbetto nella gelatiera domestica o in freezer per 1/2 ora avendo l’accortezza di girare con il cucchiaino ogni 10 minuti per evitare che si congeli completamente

PROGRAMMA DEL MERCOLEDI’
Colazione
– 70 g di ricotta
– 1 frullato lampone-melognano (volendo se ne può emulsionare mezza bottiglietta ben fredda con la ricotta per creare una deliziosa mousse)
Pranzo
– orecchiette o pasta semplice con verdura di stagione tipo zucchine (70 g di pasta, 150 g verdura, 1 cucchiaio di olio)
– 200 g di spinaci con 100 g di fiocchi di latte
Cena
– 200 g di pesce al vapore
– insalata con 2 pomodori e 1/2 avocado conditi con 1 cucchiaio d’olio e origano

PROGRAMMA DEL GIOVEDI’
Colazione
– 1 frullato cocco-mango
– caffè o orzo (anche macchiato) e dolcificante
Pranzo
– 70 g di fusilli con 80 g di salmone al naturale e 1 cucchiaino di olio d’oliva
– 1 piattone di insalata mista con carote, finocchi e mais condita con 1 cucchiaio di olio e succo di lime
Cena
– 200 g di fesa di tacchino alla griglia
– 250 g di erbette al vapore condite con 1 cucchiaino di olio e una spolvrata di grana

PROGRAMMA DEL VENERDI’
Colazione
– tè al limone con dolcificante
– 4 biscotti a piacere, meglio se senza zucchero o integrali
Pranzo
– 200 g di petto di pollo al lime
– 1 fondina di verdura mista cruda da gustare con la salsa “guacamole”, che si ottiene frullando la polpa di avocado con aglio, prezzemolo, succo di limone ed olio
Cena
– insalatona con insalata verde a piacere, 100 g di gamberetti al naturale, 1 pomodoro e 125 g di mozzarella light a cubetti condita con 1 cucchiaio di olio
– frullato ananas-banana o versione a scelta in una ciotola con 2 palline di gelato

PROGRAMMA DEL SABATO
Colazione
– frullato lampone-melograno
– tè al limone con dolcificante
Pranzo
– 70 g di spaghetti conditi con 80 g di tonno al naturale (acquistate la versione a basso contenuto di sale) e 1 cucchiaino di olio
– 200 g di zucchine saltate in padella conditi con 1 cucchiaio di olio e erbette a piacere
Cena
– 200 g di pesce alla griglia con succo di lime fresco
– 250 g di asparagi al vapore conditi con un cucchiaio di olio

PROGRAMMA DELLA DOMENICA
Colazione
– 150 g di yogurt bianco con 150 g di fragole a pezzetti
Pranzo
– 70 g di riso con 100 g di piselli e un fiocchetto di burro a crudo
– insalata di 200 g di finocchi crudi alla julienne conditi con 1 cucchiaio di olio e limone
Cena
– 1 piatto di passato di verdure
– caprese con 125 g di mozzarella light e 2 pomodori affettati conditi con 1 cucchiaino di olio
– 1 frullato ananas-banana consumato freddo come dessert o trasformato in sorbetto nella gelatiera domestica o in freezer per 1/2 ora avendo l’accortezza di girare con il cucchiaino ogni 10 minuti per evitare che si congeli completamente