La dieta del sondino può essere pericolosa

da , il

    La dieta del sondino può essere pericolosa

    La dieta del sondino ha davvero riscosso molto interesse. Come sempre le proposte che fanno perdere peso velocemente sono ascoltate più di altre. Ci tengo a dire ancora una volta che con la dieta dimagrante non si deve giocare e che certi trattamenti aggressivi possono essere scelti solo da un medico e in caso di reale attenzione. Secondo gli esperti, il regime con il sondino naso-gastrico se seguita in modo indiscriminato e senza controlli può essere pericolosa e provocare complicanze renali e glicemia. Vediamo un po’ meglio cosa hanno detto i medici?

    Si chiama Nec, ovvero nutrizione enterale chetogena e prevede la somministrazione di una miscela proteica tramite sondino naso-gastrico che non viene mai rimosso durante il trattamento di 10 giorni. In così poco tempo si può dimagrire anche il 10% del proprio corpo. Per capirci su 100 chili se ne perdono anche 10, quando una persona a dieta potrebbe impiegarci almeno3 o 4 mesi.

    Attraverso una ‘nutripompa’, vengono somministrati quotidianamente inibitori della pompa protonica, lassativi, integratori vitaminici e sali minerali. Ma perché può far male? Antonietta Fusco, primario di Dietologia all’Ospedale S. Camillo di Roma ha commentato: “La nec viene fatta su pazienti con caratteristiche molto diverse, spesso senza esami preventivi. A volte è il paziente a decidere se ricorrervi e non il medico”.

    La dieta nec è un ottimo programma, come sempre il problema è come viene seguita. Non potete pensare di perdere con un po’ di sovrappeso due o tre chilo. È indicata per chi è davvero in stato di obesità.