La prova costume interessa 8 milioni di persone

Si stanno preparando alla prova costume ben otto milioni di italiani. Questo è l'ultimo dato Codacons sulla dieta e gli stili di vita. Attenzione alle diete troppo rigide e ai digiuni: non fanno perdere peso

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 13 maggio 2012

La prova costume interessa 8 milioni di persone

Mettersi a dieta in previsione dell’estate è una cosa comune. Non è quindi un caso trovare ovunque suggerimenti per perdere peso, pancia e magari anche quegli odiosi cuscinetti di grasso che si sono formati sui glutei nel corso dell’inverno. Non è però semplice mettere in pratica i buoni propositi, anzi il più delle volte è una mission abbastanza impossibile. S’inizia con il fai-da-te, si passa a qualche pillola miracolosa che promette di smaltire sette chili in sette giorni e poi si torna sulla bilancia più grassi di prima. Il motivo? Bisogna farsi seguire da un dietologo.


I fanatici della dieta

Secondo gli ultimi dati Codacons, sono otto milioni gli italiani che sono attualmente a dieta per prepararsi all’estate. E non pensiate che sia una questione tutta femminile. La vanità non è più, da tanti anni, un problema “rosa”. Certo le donne che si mettono in riga sono sicuramente di più, seguite comunque da un 45% di maschietti. La fascia d’età più interessata è quella fra i 30 e i 45 anni. Sono loro i nuovi vanitosi, che il più delle volte sono anche i classici single da ritorno. Attenzione al tempo: 3 mesi per dimagrire sono pochi. Ci vogliono dai sei mesi all’anno per fare un dimagrimento bilanciato e soprattutto destinato a durare. La prima regola deve essere, durante l’inverno, mantenersi allenati con un po’ di fitness. A volte le forme arrotondate sono solo una questione di pigrizia.

Dieta sì, ma no ai digiuni

Come abbiamo detto un po’ di sport fa sempre bene, ma poi ci vuole anche un po’ di dieta. Se avete deciso quindi di recuperare le forme, ok seguite un regime ipocalorico. Non farà dei miracoli, ma può sicuramente aiutarvi a sgonfiarvi, almeno un pochino. È importante però non esagerare con i sacrifici, che spesso oltre a essere inutili, possono essere anche dannosi e ingiustificati. La dieta non deve portare al deperimento, perché causa il recupero dei chili perduti in tempi brevi. Per dimagrire quindi bisogna mangiare, in modo giusto. Dovete pensare alla dieta come qualcosa di equilibrato: consumando la giusta quantità di cibo, si evita di essere stressati, si affronta la giornata con forza e si hanno anche le energie per fare sport. Se invece si tende a digiunare il senso di fame aumenterà e si rischierà anche di essere sopraffatti dalla necessità di mangiare qualcosa di grasso e calorico. Fatevi poi aiutare da piccoli snack dolci, come un quadratino di cioccolato a metà mattina o una piccola fetta di torta fatta in casa.