Le diete ‘prêt-à-porter’ non servono a perdere peso

da , il

    È inutile massacrarsi con le diete dei giornali e non ottenere risultati. È una filosofia che condivido, infatti qui io non vi do mai un piano settimanale, ma solo vi spiego che cosa comporta un certo tipo di dieta. Credo che poi il regime debba essere fatto da un medico, perché non tutti i fisici reagiscono allo stesso modo assumendo cibi. A scoraggiare i fan delle diete ‘pret-a-porter’, proposte a tutti nella stessa versione, non ci sono solo io. C’è anche un autorevole studio americano su un centinaio di donne in sovrappeso, coordinato da Christopher Gardner della Stanford University e presentato alla conferenza annuale dell’American Heart Association.

    L’efficacia di una dieta dimagrante non dipende dal tipo di alimentazione prescritta, bensì dal Dna di chi la segue. Gli esperti hanno dimostrato che, per funzionare al massimo, una dieta deve trovare in chi la adotta un profilo genetico predisposto a reagire a quel particolare schema alimentare.

    Gli scienziati Usa hanno esaminato il Dna di oltre 100 donne che cercavano di dimagrire con varie diete. In particolare, hanno analizzato 5 geni collegati al metabolismo dei grassi e dei carboidrati. Ora di pensa di sfruttare le informazioni nascoste nel Dna, sottolinea, potrebbe aiutare a combattere l’epidemia di chili di troppo che dilaga nel mondo industrializzato.

    Foto tratte da

    assobenessere.it

    italiaatavola.net