Le regole anti-obesità per i bambini

I bambini devono essere tutelati dai rischi dell'obesità e del sovrappeso seguendo un'alimentazione sana e ben bilanciata. Ecco le regole per i genitori.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 7 luglio 2011

Le regole anti-obesità per i bambini

Per proteggere il nostro bambino dal rischio chili di troppo bisogna seguire una serie di regole anti obesità. Prima cosa non bisogna selezionare gli alimenti, eliminandone alcuni, per paura dei chili in eccesso. Meglio, invece, rendere la loro dieta il più varia possibile e obbligarli a fare almeno quattro pasti, compresa la colazione. Sono queste alcune delle indicazioni del Comitato per la nutrizione dell’Espghan (Società europea di gastroenterologia pediatrica, epatologia e nutrizione). Vediamo insieme gli altri consigli.

L’apporto energetico deve essere determinato caso per caso, tenendo conto del dispendio energetico e della crescita di ognuno, proprio come funziona per gli adulti. Inoltre bisogna dare la preferenza all’assunzione di carboidrati che vengono assorbiti lentamente, limitando quelli di rapido assorbimento.

I vegetali, ovviamente, hanno sempre un ruolo chiave, così come l’acqua che deve essere assunta attraverso frutta e verdura, ma anche bevendo molto. Inoltre, bisogna incoraggiare i pasti in famiglia, evitando super-porzioni e ‘overdose’ di cibi molto energetici.

Il bambino si deve alzare da tavola sazio, non appesantito. Questa è la prima regola. Seconda cosa, mangiare grasso e calorico non significa nutrire, meglio quindi prevedere degli spuntini anche leggeri. E poi favorire uno stile di vita sano, dove si fa tanto sport. Infine, una regola da tenere ben a mente: nessuna singola sostanza è stata inequivocabilmente associata allo sviluppo dell’obesità.