Mangiare pesce mantiene il cervello giovane

E' emerso che mangiare pesce favorisce le funzioni cognitive rallentando l`arrivo della demenza senile. L’elisir sembra essere l`olio di pesce, essendo ricco di omega3. Attenzione invece con la carne, potrebbe avere l'effetto contrario

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 24 luglio 2009

Mangiare pesce per mantenere il cervello allenato. C’è chi sostiene che l’attività migliore siano leggere, fare quiz, andare al cinema. Insomma, mantenersi informati e in attività. Anche l’alimentazione può fare la sua parte: è emerso che mangiare pesce favorisce le funzioni cognitive rallentando l`arrivo della demenza senile.
E’ stata condotta una ricerca, che sarà pubblicata ad agosto American Journal of Clinical Nutrition, in diverse parti del mondo: Cina, India, Cuba, Repubblica Dominicana, Venezuela, Messico e Perù su soggetti di età superiore ai 65 anni affetti da demenza. Le persone coinvolte sono state quasi 15mila.

Si è riscontrato in tutti i Paesi, tranne l’India, un rapporto inversamente proporzionale tra il consumo di pesce e la prevalenza della demenza. Per essere più chiari chi più ha consumato pesce, ha mantenuto attivo il proprio cervello. L’elisir sembra essere l`olio di pesce, essendo ricco di omega3. Inoltre, fa ingrassare poco.

Invece i carnivori devono fare attenzione perché la ricerca ha tentato di dimostrare che il consumo di carne possa favorire l`insorgere della demenza senile. Per il momento, possono stare tranquille, ma meglio non esagerare.