Merenda d’estate: cosa mangiare

D'estate è bene preferire cibi leggeri e freschi, sia a pranzo che a cena, ma ciò vale anche per la merenda. Vediamo quale sarebbe quella ideale

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 23 luglio 2009

Merenda d’estate: cosa mangiare

Quando fa caldo d’estate, cos’è meglio mangiare come merenda? Molti se lo chiedono: caldo e mare spesso fanno passare l’appetito a molte persone. Soprattutto se passiamo gran parte della giornata in spiaggia è molto importante idratare il nostro corpo bevendo molto acqua e assumendo cibi leggeri che ci consentano di affrontare le lunghe giornate tra bagni in mare e bagni di sole. Lo spuntino di metà mattina e la colazione assumono quindi un’importanza fondamentale e non devono essere mai dimenticate. Cosa mangiare quindi per spezzare il pomeriggio senza appesantirsi troppo? Scopriamo uno dei principi fondamentali per la corretta dieta estiva.

In molte località c’è l’abitudine di acquistare bomboloni fritti o focacce per la merenda, anche quella dei bambini. Sarebbe invece molto meglio ripiegare su cibi più sani ma soprattutto non fritti: una macedonia, panino con prosciutto, pane e marmellata o un sorbetto. In particolare quest’ultimo è un vero toccasana per grandi e piccini: rinfresca, contiene ingredienti sani (per questo è da preferire quello artigianale) e non fa ingrassare.
Ovviamente anche in questo caso non bisogna esagerare: è ovvio che una coppa grande di gelato o sorbetto con latte, creme con biscotti, cioccolata e panna montata non sarà leggera e digeribile come un cono alla frutta. Cercate comunque di non superare mai le 100-250 calorie, ovvero un gelato alla stracciatelle da 75 grammi (235 calorie) o in alternativa un gelato biscotto grande farcito (220-180 calorie).