Obesità: favorisce i calcoli renali

Sappiamo bene quanto sia pericolosa l’obesità: un conto è essere floridi e in carne che può essere anche una condizione positiva, un altro è l’obesità patologica che porta tantissimi disturbi e rischio di malattie molto serie.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 24 febbraio 2010

Obesità: favorisce i calcoli renali

Sappiamo bene quanto sia pericolosa l’obesità: un conto è essere floridi e in carne che può essere anche una condizione positiva, un altro è l’obesità patologica che porta tantissimi disturbi e rischio di malattie molto serie. Tra le altre, c’è una nuova ricerca che mette in luce la correlazione tra obesità e calcoli renali: pensate che essere obesi raddoppia il rischio di formazione di calcoli renali rispetto a chi è normopeso. Una situazione da non sottovalutare mai: quando ci si accorge si avere un problema bisognerebbe subito rivolgersi ad uno specialista.

Lo studio è stato condotto dai medici della Johns Hopkins University e pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Urology.

E non pensiate che se soffrite di una modesta obesità il rischio sia minore: è esattamente uguale a quello delle persone che soffrono di questo problema in modo massiccio.

“Il pensiero comune vuole che all’aumentare del peso cresca proporzionalmente anche il rischio di calcoli, ma non è così: sia che una persona sia moderatamente obesa che fortemente la percentuale di rischio rimane la stessa“: sottolinea Brian Matlaga, il coordinatore dello studio.