Paleodieta: menu, ricette e controindicazioni

Impariamo a seguire un esempio di menù per la paleodieta, un regime dietetico che si rifa alla dieta proteica dei nostri antenati, a base principalmente di proteine di derivazione animale. La paleodieta per atleti è una tipologia di dieta paleontologica che prevede delle rigide tabelle alimentari da seguire per aumentare la propria massa muscolare

da , il

    Paleodieta: menu, ricette e controindicazioni

    Di diete originali ce ne sono tantissime, ma avete mai sentito parlare della paleodieta o dieta paleolitica? Sì, avete capito bene, con questa dieta proteica si mangeranno solo i cibi presenti nell’alimentazione dei nostri antenati: vediamo quali. La dieta paleolitica è stata riscoperta nel 1985 dal dottor Eaton, un medico americano, che sostiene che l’alimentazione ideale sarebbe proprio quella dei nostri antenati dell’età della pietra. Sarà vero quello che sostiene questa dieta dimagrante?

    Paleodieta per dimagrire e stare in forma

    Questa teoria si basa su un principio molto semplice e intuitivo: dato che sono i nostri geni a determinare i nostri bisogni alimentari, considerando che abbiamo praticamente gli stessi geni dei nostri antenati preistorici, la loro alimentazione è perfetta anche ai giorni nostri. Senza calcoli di BMI o tabelle caloriche si dovranno semplicemente eliminare latticini e cereali (pane compreso) e smettere di mangiare quando ci si sente sazi con una conseguente perdita di peso, protezione dalle malattie cardiovascolari e dal cancro. Secondo la dieta quindi possiamo consumare a volontà e regolarmente carni magre, pesce, frutti di mare, frutta e vegetali non amidacei senza calcolarne le calorie e il peso. Se pensate che la paleodieta come tutti i regimi un po’ strani sia osteggiata dai nutrizionisti vi sbagliate. Uno di questi è il prof. Enrico Arcelli, sostenitore della dieta a zona ma anche della paleodieta. A chi gli chiedeva opinioni su questo regime ha risposto: “Di recente alcuni studiosi dell’Università di Lund, in Svezia, hanno dimostrato che essa è utile per chi ha malattie di cuore o soffre di diabete e che, a parità di contenuto calorico, è molto più saziante della dieta mediterranea e che consente di dimagrire assai più rapidamente con risultati più soddisfacenti”. Ne elogia i risultati nel suo libro anche Robb Wolf sostenendo che le controindicazioni a questa dieta sono decisamente limitate. Sarà così?

    Cosa mangiare nella paleodieta?

    Ecco quindi tutto quello che è permesso e gli alimenti vietati.

    Alimenti permessi

    1. Carni magre
    2. pollame
    3. pesci e frutti di mare
    4. uova
    5. frutta
    6. verdura (verdure povere di amido)
    7. noci e semi

    Alimenti vietati

    1. Cereali
    2. legumi
    3. latticini
    4. prodotti trasformati o in scatola
    5. patate
    6. carni grasse
    7. alimenti salati
    8. zucchero
    9. bevande gasate

    Paleodieta, esempio menù

    Se cercate un esempio di menu tipo di dieta paleolitca, ecco cosa mangiare in una giornata di questo regime.

    Paleodieta, colazione: un pasto salato

    Gli amanti della colazione dolce non ci rimarranno troppo bene, le varianti prevedono quasi sempre delle aggiunte salate. Per colazione potrete consumare, ad esempio, un’arancia, salmone affumicato e noci.

    Il pranzo nella Paleodieta

    Perfetta in tutte le occasione e con possibilità di diverse versioni ogni giorno, l’alimento perfetto è un’insalatona di verdure miste, condita con olio d’oliva e succo di limone, fesa di tacchino, mandorle e lamponi. Ricordatevi di controllare sempre la lista di alimenti consentiti e vietati per aggiungere o togliere quelle che sono già le vostre abitudini alimentari

    La cena nella Paleodieta

    Chiudere la giornata con questa dieta proteica non è male. Una scaloppina di vitello, verdure varie, melone e semi di girasole. Come potete vedere si tratta di ricette semplici, che si ispirano proprio a quelle dei nostri antenati.