Pazzi per i dolci da bambini? Potenziali alcolisti da adulti

Lo zucchero, secondo i ricercatori, offre le stesse gratificazioni a livello cerebrale dell’alcol. E poiché lo zucchero può essere un richiamo d'animo, i bambini depressi possono essere attirati da questo per cercare di sentirsi meglio.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 12 febbraio 2010

Pazzi per i dolci da bambini? Potenziali alcolisti da adulti

Parliamo sempre di obesità infantile, oggi vorrei invece mostrarvi un altro problema collegato alla scorretta alimentazione dei nostri figli. Sembra, infatti, che il consumo di alimenti dolci possa nascondere una depressione e potenzialmente indirizzare un giovane verso l’alcolismo. Sul lato depressione è abbastanza palese (quante volte riversiamo sul cioccolato le nostre ansie), ma la dipendenza da alcol è un problema enorme che colpisce tantissimi ragazzi giovani. Questo è quanto sostiene un nuovo studio del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia (Usa) secondo cui i ragazzi attratti dagli alimenti particolarmente dolci potrebbero avere maggiori probabilità di essere vittime dell’alcolismo e della depressione.

Lo zucchero, secondo i ricercatori, offre le stesse gratificazioni a livello cerebrale dell’alcol. E poiché lo zucchero può essere un richiamo d’animo, i bambini depressi possono essere attirati da questo per cercare di sentirsi meglio.

Cerchiamo di non fare però associazioni pericolose: questo non significa che un bambino che ama gli alimenti molto zuccherati diventerà per forza un alcolizzato. Ma, i risultati dello studio mostrano che c’è un legame tra la preferenza di alimenti molto dolci e casi di alcolismo in famiglia.