Per dimagrire mangiare carne bianca

"Bianca" la carne degli animali giovani e quindi in questa denominazione generica rientrano anche vitello, capretto, agnello, maiale, pesci, coniglio, oltre al pollame.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 10 ottobre 2009

Volete perdere peso senza però mettervi a dieta? Il segreto è mangiare gli alimenti giusti. Uno di questi è la carne bianca, più magra di quella rossa e facilmente digeribile.
“Bianca” la carne degli animali giovani e quindi in questa denominazione generica rientrano anche vitello, capretto, agnello, maiale, pesci, coniglio, oltre al pollame. Non pensiamo di dover mangiare un triste petto di pollo per tutta la vita. Ci sono tante ricette gustose come il maiale all’arancia.

Da evitare il cappone, anche se le sue carni sono definite bianche. Trattandosi di un giovane gallo castrato e ingrassato ha una caratteristica pericolosa: il grasso si accumula all’interno della massa muscolare e non è possibile “separarlo”. Limitiamo il consumo di maiale giovane e vitello: anche se sono carne bianca, hanno più grasso di quella del pollo.

La carne bianca sazia senza ingrassare, fornisce le proteine meglio assimilabili, mantiene i tessuti sodi anche quando si dimagrisce. È ricca di proteine nobili, rinnova i tessuti e contribuisce alla formazione di enzimi e anticorpi. E poi non è fonte di colesterolo come quella rossa.

Foto tratte da
riza.it
Buttalapasta.it