Per perdere peso bisogna ridurre le porzioni cambiando piatti

Per smaltire il peso in eccesso bisogna ridurre le porzioni. Come fare? E' facile. E' sufficiente utilizzare i piatti da dessert e da insalata.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 13 settembre 2011

Per perdere peso bisogna ridurre le porzioni cambiando piatti

Perdere peso è il sogno di molte persone, ma per alcune sembra davvero impossibile. Si sta a dieta, ma poi non si riesce a controllare la gola, magari ci si priva di cose buonissime, senza perdere neanche un grammo. Secondo Brian Wansink dell’America’s Cornell University esiste un trucchetto facile per riuscire a smaltire circa un chilo al mese. Quale? Utilizzare i piatti da dessert per le portate principali. In questo modo è possibile ridurre le porzioni in modo notevole.

Non so se lo avete notato, ma i piatti sono sempre più grandi. Il design in questi anni ha decisamente allargato soprattutto quelli piani e inevitabilmente sono aumentate le porzioni. Una volta non era così. Non avere la percezione della dose fa consumare molte più calorie.

L’esempio classico è quello del cinema. Le persone durante i film mangiano il 45% in più di popcorn rispetto alla dose che consumerebbero normalmente. Inoltre, c’è di più. Uno studio ha calcolato che se a un bimbo vengono serviti i cereali in una scodella di formato classico, ci sono più probabilità che pretenda il bis.

Il formato mini aiuta a perdere peso. Il ricercatore, infatti, ha dichiarato: “Da uno studio si è visto che una persona può perdere fino a 2 libbre al mese grazie a facili accorgimenti come ad esempio usare il piatto da insalata. La gente ha l’errata convinzione che lo stomaco comunichi spontaneamente al suo ‘proprietario’ quando è pieno. Niente di più sbagliato perché lo stomaco è bugiardo”.