Perdere peso con la dieta delle pesche

Ecco una dieta a base di pesche, perfetta per dimagrire e depurare. Le pesche sono ottime sia a merenda che a colazione, come spezza fame e piacciono a tutti. Ricordate sempre di bere molta acqua.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 5 settembre 2010

Le pesche sono dei frutti buonissimi che piacciono praticamente a tutti per il loro gusto fresco e dolce: fanno benissimo alla pelle e aiutano il nostro organismo a liberarsi dalle tossine. Oggi vi vogliamo proporre un esempio di programma della “Dieta delle pesche” da seguire per tre o quatto giorni e aiutare a depurare e perdere peso. Le pesche aiutano a mantenere l’abbronzatura perfetta e proteggono la vista essendo ricche di vitamine e antiossidanti. Sono inoltre degli ottimi disintossicanti e aiutano a reintegrare i Sali minerali.

Sappiamo bene quanto sia importante la frutta, che è un’ottima colazione, soprattutto per i mesi più caldi e una merenda perfetta. Per spezzare la fame e mantenere la linea non cedete alla tentazione di una merendina ma preferite sempre un frutto…magari proprio una pesca succosa!

Esempio di dieta delle pesche:

Prima colazione
1 pesca
1 yogurt naturale scremato (dolcificato con saccarina)
1 caffè (senza latte e dolcificato con saccarina).

Pranzo
1 pesca
1 yogurt naturale scremato (dolcificato con saccarina)
1 filetto di petto di pollo alla griglia.

Cena
1 pesca
1 yogurt scremato naturale, dolcificato con saccarina.
2 uova sode o bollito.

Non dimenticate che questa è una dieta ipocalorica e va seguita solo per pochissimi giorni: magari nel week end, quando sarete più libere e meno stressate.