Perdere peso grazie al colore del cibo

Si chiama illusione di Delboeuf che inganna il nostro cervello ma che ci può aiutare anche a perdere peso grazie al colore del cibo, soprattutto in questo periodo estivo in vista della prova costume.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 19 luglio 2012

Perdere peso grazie al colore del cibo

Perdere peso grazie al colore del cibo è una realtà indagata recentemente in uno studio che ha spiegato come funziona, nel nostro cervello, il fenomeno chiamato illusione di Delboeuf. Soprattutto in questo periodo estivo, quando la prova costume di avvicina, è necessario inventare e trovare qualche piccolo trucco per dimagrire e per perdere peso più velocemente. La buona notizia è che il colore del cibo ma anche quello del piatto in cui lo gustiamo può influenzare moltissimo la quantità di cibo, e quindi di calorie, ingerite ogni giorno.

Lo dimostra anche un recente studio del Professor Brian Wansink del Food and Brand Lab della Cornell University. Gli studiosi hanno voluto indagare la correlazione tra colore del cibo e del piatto in cui è servito con la quantità di cibo ingerita.

Nella ricerca sono state coinvolte circa 60 persone: i volontari venivano messi davanti a due buffet in cui erano serviti vari tipi di pasta, una condita con del pomodoro e una con della panna. La differenza tra i buffet inoltre era rintracciabile anche nel colore del servizio di piatti in cui veniva servita la pasta. C’erano infatti piatti bianchi per la pasta al pomodoro e rossi per la pasta con la panna nel primo buffet e il contrario nel secondo buffet.

Coloro che sceglievano la pietanza dello stesso colore del piatto (ovvero piatto rosso per la pasta al pomodoro e piatto bianco per la pasta con la panna), tendevano ad abbondare con la quantità di cibo: arrivavano infatti a superare la dose del 17-22 % rispetto a chi sceglieva un colore diverso tra piatto e pietanza.

Se il colore delle pietanze e quello dei piatti sono simili, secondo gli studiosi i pasti saranno più abbondanti di circa il 20 %. Si tratta ovviamente di un’illusione ottica che inganna il nostro cervello, portandoci a consumare di più.

Più si nota il contrasto di colore tra il cibo e il piatto, meno calorie si ingeriranno. Si tratta dell’ “Illusione di Delboeuf” che recita “se due cerchi di identiche dimensioni vengono posti l’uno vicino all’altro e uno dei due cerchi viene posto all’interno di un anello, il cerchio all’interno dell’anello appare più grande del cerchio non circondato se l’anello è vicino pur avendo la stessa dimensione”.

Il netto contrasto tra colore del cibo e colore del piatto invece, mette in allerta il nostro cervello che riconoscerà le dosi esagerate di cibo, tendendo quindi a prenderne di meno rispetto a chi consuma una pietanza dello stesso colore del piatto in cui è servita.