Piramide alimentare mediterranea: la struttura e gli alimenti base

Per seguire in modo corretto la dieta mediterranea, la prima cosa da fare è aver ben in mente la piramide alimentare, che racchiude tutti i cibi consigliati e i relativi consumi.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 13 aprile 2011

Piramide alimentare mediterranea: la struttura e gli alimenti base

La piramide alimentare mediterranea dovrebbe essere uno schema da avere sempre ben presente e fisso in mente: è un modello che descrive il regime alimentare, indicando i principali alimenti e il consumo. Di recente, un’indagine ha evidenziato che la maggior parte dei nostri connazionali non conosce i principi della dieta più famosa del mondo e anche quella più salutare: si consuma troppa carne, a scapito di alimenti preziosi come frutta e verdura, cereali, legumi e pesce. Vediamo quindi com’è disposta.

La disposizione degli alimenti
dieta mediterranea disposizione cibo

La forma piramidale permette a livello grafico di cogliere l’importanza degli alimenti: alla base ci sono pane, pasta, riso, polenta, cereali e patate, sopra frutta, legumi, noci e legumi e verdura. In livello più alto, uova, dolci, pollo, pesce, formaggi, yogurt e olio d’oliva e infine, in cima, la carne. Cosa significa? Gli alimenti alla base vanno consumanti più spesso, rispetto agli altri che stanno sopra.

Gli alimenti e le bevande
dieta prozioni

Per quanto riguarda il consumo degli alimenti, formaggi e yogurt si possono mangiare giornalmente, senza indicazioni di quantità, quello dipende dalla persona e dalla dieta che sta seguendo, dal pesce ai dolci, il consumo è due o tre volte la settimana, mentre la carne rossa direi una volta sola. L’acqua deve essere bevuta sempre, il vino di rado (infatti non è presente).

La nuova piramide semplificata
alimentazione piramide facile

La piramide semplificata è divisa in tre fasce: la fascia A contiene gli alimenti da assumere tutti i giorni (frutta, verdura, cereali, legumi, frutta a guscio, olio d’oliva e una piccola quota di latticini); la fascia B, i cibi da concedersi settimanalmente (pesce, pollame, uova, dolci); la fascia C, quelli da limitare a una, due volte al mese (carne rossa).

Se siete interessati ad approfondire il tema, non perdete i nostri approfondimenti:

Dieta mediterranea, la nuova piramide alimentare
Piramide alimentare italiana: cosa comprende
Dieta Mediterranea, quanto contano i latticini?
Dieta mediterranea dimagrante: le ricette