Prova costume: attenzione alla pausa pranzo

Mi raccomando sono da evitare in genere i dolci ma, qualche volta, ci si può concedere un gelato, preferibilmente alla frutta. Le insalatone a pranzo sono perfette però dovete stare attenti al condimento: poco olio (ricordiamoci che un cucchiaio d’olio fornisce 90 calorie!) e aceto o limone.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 23 aprile 2010

I tempi sono quasi quelli della prova costume, quindi ragazze e ragazze cercate un pochino di impegnarvi che è ora di rimettersi in forma. Non fate però come me che spesso salto il pranzo. Questa è una pessima abitudine e non è vero che serve a dimagrire, anzi. Cosa succede che si arriva all’ora di cena ancora più affamati e si mangia di più dopo. Malissimo. Ecco quindi qualche regola da seguire durante la pausa pranzo per riprendere la linea o conservarla. Evitate i cibi troppo elaborati o troppo pesanti se dovete rimettervi al lavoro, non sono adatti e rendono più difficile la concentrazione.
Dovete cercare di consumare sempre frutta e verdura, ricche di fibre che saziano, oltre che vitamine e minerali. Per questo motivo è consigliabile accompagnare il panino, il primo o il secondo piatto con un’insalata mista o un piatto di verdure alla griglia o bollite, il tutto condito con poco olio. E poi aggiungete sempre la frutta alla fine del pasto.

Mi raccomando sono da evitare in genere i dolci ma, qualche volta, ci si può concedere un gelato, preferibilmente alla frutta. Le insalatone a pranzo sono perfette però dovete stare attenti al condimento: poco olio (ricordiamoci che un cucchiaio d’olio fornisce 90 calorie!) e aceto o limone.

Se preferite qualcosa di caldo, il pesce è la soluzione migliore: entrare nel menù almeno 2 o 3 volte alla settimana, poiché contiene i grassi Omega 3.

Foto tratte da
dietaland.com
aufeminin.com
donnacult.it
irisdieta.it