Punteggio-Dieta, il questionario che salva il cuore

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 1 ottobre 2009

Non sapete cosa sia il punteggio -dieta? Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Mario Negri Sud ha ideato una tecnica per identificare in maniera semplice e veloce (tramite l’alimentazione) le persone che con molta probabilità hanno cuore e vasi in pericolo.
È un questionario alimentare in cui bisogna annotare il proprio consumo di frutta, verdura, pesce, olio d’oliva, burro e salame. Hanno partecipato al test 860 medici di famiglia e più di 12.500 italiani. E i risultati hanno dimostrato che basta chiedere quanto spesso e in che quantità si consumano i 6 alimenti-indicatori per avere un’idea del rischio di infarto e altre malattie cardiovascolari di ciascuno di noi.

L’idea è molto intelligente e di certo meno stressante di esami clinici. La dieta è uno degli elementi che più contano nel determinare il rischio cardiovascolare, valutarla in maniera facile e con poche domande è perciò un metodo utilissimo per farsi un’idea abbastanza precisa di come stanno cuore e vasi. Sono tanti gli alimenti che aiutano il cuore, come i carboidrati e il tè verde.

Inoltre, mangiare bene aiuta a vivere meglio. La cosa interessante è che chi stravizia a tavola lo fa anche nella vita: coloro che mangiano burro e salame sono spesso fumatori, magari pure sedentari.

Foto tratte da
agricolturaitalianaonline.gov.it
lastampa.it

eutrophia.it