Ricette estive: polpettine vegetariane

Le polpettine sono un piatto gustono e se vegetariane ganno anche bene. contengono piselli, spinaci, patate, carote. Tutti alimenti che i bimbi fanno fatica a mangiare normalmente

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 5 luglio 2010

Ricette estive: polpettine vegetariane

Oggi per voi ho una nuova ricetta: le polpettine vegetariane. Sono un piatto molto estive e piaceranno anche ai bambini. Non è facile fargli mangiare le verdure sia crude sia cotte. E così, dandogli la classica forma a pallina, potrete imbrogliare i vostri piccoli. Contengono elementi molto delicati come spinaci, piselli, patate e formaggio grana. Una bella dose di sostanze nutritive energetiche, senza aggiungere carne. Per gli adulti consigli l’aggiunta di un pizzico di paprica, mentre se li fate per i piccoli di casa vi conviene evitare, semmai una fogliolina di basilico le renderà più dolci.
Ingredienti:

400 g di patate medie
300 g di spinaci surgelati
1 carota
100 g di piselli surgelati
1 cipolla bianca
2 uova
100 g di grana grattugiato
qualche cucchiaio di latte
350 g di sugo di pomodoro
qualche foglia di basilico fresco
2 cucchiaini di paprica
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
olio di semi di arachidi per friggere
sale e pepe qb

Prima cosa pulite la verdura e cuocetela: lavate le patate e lessatele, passatele allo schiacciapatate, raccogliendo il purè in una terrina. Scottate gli spinaci surgelati in abbondante acqua bollente salata, strizzateli e tritateli. Poi cuocete 5 minuti i piselli surgelati. Pulite la carota, dopo averla lessata tritatela

Scaldate l’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente e fatevi appassire la cipolla e aggiungete le vostre verdure. Salate e pepate, mescolate bene e fate cuocere a fuoco medio per 2-3 minuti. Incorporate nel purè di patate le verdure, le uova, il grana grattugiato e qualche cucchiaio di latte. Lavorate il tutto fino a ottenere un composto.

Ora formate le vostre polpettine e passatele nell’uovo e nel pane. Potete cuocerle friggendo oppure passandole al forno per 20 minuti a 180°. Buonissime, mangiate fredde. E vedrete, non c’è la carne ma sono ottime lo stesso.
foto tratte da gingerandtomato.com