Sindrome ‘post-dieta’, quando i chili persi ritornano

Riprendere peso dopo una dieta è un meccanismo normale e purtroppo capita a moltissime persone. Hanno studiato il meccanismo fisiologico un gruppo di esperti.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 3 gennaio 2012

Sindrome ‘post-dieta’, quando i chili persi ritornano

Si chiama sindrome post dieta e probabilmente tutti coloro che hanno perso peso dopo un regime alimentare hanno sperimentato questo fenomeno. In che cosa consiste? Ovviamente nel riacquistare peso. È davvero una cosa fastidiosa e demoralizzante, ma fisiologica. Purtroppo si tratta di una sorta di meccanismo di difesa, in cui agiscono sia gli ormoni sia il metabolismo. A sostenerlo sono un gruppo di ricercatori australiani che hanno appena condotto uno studio proprio su questo tema. Vediamo insieme che cosa hanno scoperto.

La ricerca si è basata su circa 50 persone, di entrambi i sessi. La media del peso per gli uomini era di 105 chili, mentre di 90 per le donne. I volontari erano ricoverati in una clinica per perdere peso. Il campione non è molto vasto, ma devo dire che lo studio è ugualmente molto interessante. Durante la fase di dimagrimento, durata circa 10 settimane, i pazienti hanno perso circa 13 chili. Un ottimo risultato. 34 signori hanno poi deciso di interrompere la dieta e sono passati al mantenimento, ovviamente seguiti da nutrizionisti e supportati da un regime ipocalorico e da un po’ di sport.

Dopo un anno dalla dieta, i chili ripresi erano in media 5 e soprattutto il senso di fame sempre alle stelle. I ricercatori hanno verificato l’esistenza di uno stato biologico alterato: per esempio, la grelina, ovvero l’ormone della fame, era più alto del 20 percento. È come se il corpo avesse reagito al dimagrimento in questo modo, vanificando gli sforzi. “Questo spiega, credo, l’alto tasso di fallimento nei trattamenti contro l’obesità”, ha commentato Joseph Proietto, tra gli autori.