Tumori: la causa principale è l’alimentazione scorretta

da , il

    I tumori si prevengono e si combattono grazie ad un’alimentazione corretta e sana: ecco il tema al centro della settimana della prevenzione, al 14 al 21 marzo, dove nelle principali città italiane i volontari della Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) venderanno bottiglie d’olio extravergine d’oliva. L’olio della salute come testimonial di un’iniziativa che vuole sensibilizzare sull’importanza della corretta alimentazione nella prevenzione anche dei tumori.

    La prima causa di insorgenza dei tumori e la cattiva alimentazione come ha spiegato il presidente della Lilt, Francesco Schittulli, presentando l’iniziativa a palazzo Chigi.

    Ben il 35% di tutti i casi di cancro è strettamente legato a questo problema; al secondo posto il fumo con il 30% dei casi.

    Oltre all’olio quindi riceverete un opuscolo informativo che vi spiegherà cosa si intende per alimentazione corretta e come fare per non incorrere nei più comuni e pericolosi errori a tavola.

    Gli ultimi anni hanno visto l’aumento dell’incidenza di tumori ma quello che è diminuito è la mortalità dichiara Schittulli. Fino a vent’anni fa da un caso di tumore si salvava il 30% dei malati, oggi la percentuale è del 56%. “Ma potrebbe arrivare all’80% con una buona educazione” sottolinea.