Tutto sulla piramide alimentare mediterranea, per conoscere l’alimentazione ideale

Eco tutti i ostri consigli sulla piramide alimentare mediterranea, per capire come funziona e come sono classificati i cibi.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 12 giugno 2011

Tutto sulla piramide alimentare mediterranea, per conoscere l’alimentazione ideale

La piramide alimentare mediterranea è uno strumento fondamentale nella nostra dieta perché ci aiuta a conoscere tutti i cibi che dobbiamo consumare e quelli che vanno evitati, per riuscire ad impostare un’alimentazione corretta e perfetta per grandi e per piccini. Ormai è riconosciuto a livello mondiale che la migliore alimentazione in assoluto è quella mediterranea: i prodotti che portiamo ogni giorno sulla nostra tavola devono rispondere a dei principi molto rigidi e severi. Nella piramide mediterranea grande spazio è concesso ai carboidrati mentre rimangono in ultima posizione le proteine animali e grassi.

Piramide alimentare mediterranea: quali cibi?

All’apice della piramide troviamo quindi la carne, seguita, procedendo dall’alto verso il basso, dai dolci, uova, pollame, pesci, formaggi e yogurt, e olio di oliva. C’è poi il livello composito, dove troviamo frutta, legumi, noci e legumi e verdura. Alla base della piramide troviamo invece pane, pasta, riso, polenta, cereali e patate. La raccomandazione degli esperti è quella comunque di consumare i prodotti di stagione e quelli regionali, decisamente più freschi e sani. La piramide alimentare si basa comunque sul buon senso: è sbagliato non consumare un alimento specifico nella nostra dieta ma semplicemente bisogna fare attenzione a non esagerare con certi cibi, preferendone altri.

Piramide alimentare mediterranea: cosa consumare

Ed ecco, secondo la piramide mediterranea gli alimenti da consumare :

tutti i giorni: cereali, frutta, verdura, legumi, noci, olio di oliva,
formaggi e latticini.
poche volte alla settimana: pesce, pollame, uova, dolci.
poche volte al mese o un po’ più spesso, ma in piccole dosi:
carne rossa (bovina, ovina, suina, ed equina, fresca o conservata).
Secondo la piramide inoltre bisognerebbe svolgere attività fisica tutti i giorni e di consumare un po’ di vino, senza però esagerare.

Piramide alimentare mediterranea: nutrizionisti

La nuova piramide alimentare si basa sui principi fondamentali della dieta mediterranea ma non indica i consumi, bensì educa a comporre i pasti nel modo giusto», dice Carlo Cannella, presidente dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione. E sottolinea come «Sommando assieme tutte le porzioni indicate nella piramide si arriva al totale dei 14 pasti settimanali – spiega Cannella –. Questo strumento, perciò, è utile e innovativo perché non dà soltanto indicazioni “astratte” sulla qualità dei cibi da introdurre nella dieta. È infatti la prima volta che la piramide viene strutturata con gli alimenti che compongono un pasto principale alla base e, via via a salire, gli altri cibi necessari a completarlo distribuiti a seconda che la frequenza di consumo consigliata sia giornaliera o settimanale».

Ed eco tani consigli per mangiare in modo sano:

Cosa comprende la piramide alimentare italiana? Tutti i cibi consigliati dagli esperti
Piramide alimentare semplificata per seguire la dieta giusta
Dieta mediterranea, il 60% degli italiani non sa cosa sia