Voglia di cibi ipercalorici? E’ colpa di un ormone

La voglia di cibi ipercalorici sembra dipendere da un ormone che stimola l'appetito. Lo hanno dimostrato un gruppo di ricercatori che ora stanno tentando di elaborare un modo per curare l'obesità

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 24 giugno 2010

Voglia di cibi ipercalorici? E’ colpa di un ormone

Ci sono dei giorni che ho una voglia matta di alcuni cibi ipercalorici, come la meravigliosa e tanto criminalizzata Nutella. Succede a tutti, nonostante la consapevolezza che certe cose ci facciano male. Volete sapere come mai? Non è solo una questione di gola, la colpa sembra essere di un ormone, chiamato grelina, che stimola l’appetito. I medici hanno scoperto che agendo su questo ormone si potrebbe trovare una cura contro il sovrappeso e aiutare anche le persone obese a contrastare la voglia di cibo ipercalorico. Intanto vediamo quali sono i risultati ottenuti fino ad oggi.

Tony Goldstone, endocrinologo, e il suo team hanno sottoposta ad alcuni esami 13 uomini e 5 donne adulti e non obesi cui sono state fatte vedere delle immagini raffiguranti cibo in tre mattine separate: una volta dopo aver saltato la colazione e due volte circa 40 minuti dopo aver mangiato la prima colazione.

I risultati suggeriscono anche che un aumento del rilascio di grelina dallo stomaco al sangue può spiegare perché una persona che salta la prima colazione trova gli alimenti ipercalorici anche più attraenti degli alimenti a basso contenuto calorico.

Tra le foto, vi erano quelle di cioccolato, torta e pizza; tra quelle di alimenti poco calorici vi erano insalate, verdure in genere e pesce e i volontari per mezzo di una tastiera dovevano segnalare quegli alimenti che ritenevano appetibili man mano che li vedevano. Gli alimenti ipercalorici erano segnalati in misura pressoché uguale quando i soggetti avevano mangiato la colazione e avevano ricevuto l’iniezione di soluzione salina.

Foto tratta da pourfemme.it