Dimagrire pancia e fianchi: 8 alimenti alleati e qualche consiglio

Dimagrire pancia e fianchi è tra le imprese più ardue perché occorrono dieta, palestra e sacrifici. Ma esistono almeno otto efficaci alimenti che fanno sgonfiare: inseriti nella dieta dimagrante, potranno aiutare a contrastare grasso e gonfiore addominale, accelerando il metabolismo. Ve li sveliamo, insieme a qualche altro consiglio per raggiungere il sogno della pancia piatta!

Pubblicato da Redazione Venerdì 8 febbraio 2019

Palestra, allenamenti, dieta: per dimagrire pancia e fianchi servono tempo, costanza e sacrifici. Ma non fasciamoci la testa prima di essercela rotta! Esistono almeno otto alimenti che aiutano a dimagrire pancia e fianchi: inseriteli nella vostra dieta quotidiana, vi consentiranno di eliminare grasso addominale e gonfiore.

Si tratta di ingredienti che accelerano il metabolismo, tengono a bada i livelli di zucchero nel sangue e contrastano i radicali liberi. Scegliere di introdurli nella dieta può apportare benefici a tutto il fisico, perché riducono il gonfiore addominale, contrastano il grasso che si accumula sui fianchi, fanno perdere peso.

Non si tratta di cibi miracolosi: per eliminare la pancia e i fastidiosi rotolini attorno ai fianchi servono comunque alimentazione corretta, allenamento costante e qualche sacrificio, a tavola e in palestra (a proposito, se cercate una dieta per dimagrire pancia e fianchi e sgonfiarvi velocemente, date un’occhiata qui). Ma possiamo considerare questi otto alimenti dei piccoli alleati per il nostro benessere: già ridurre cattive abitudini, bibite gasate e nutrizione sbagliata può aiutare a rimuovere quell’accumulo di chili di troppo tanto odiato e ottenere la tanto agognata pancia piatta!

Diminuire il gonfiore addominale? Sì alla ginnastica, no all’alcool

Dimagrire pancia bevendo
Foto Flamingo Images | Shutterstock

Se inseguite il sogno della pancia piatta, eliminare il gonfiore addominale è il primo obiettivo a cui puntare. Infatti, a differenza di costituzione, questioni ormonali e struttura, su cui c’è poco da fare, il gonfiore addominale è causato soprattutto dalle cattive abitudini, a cui con un po’ di buona volontà si può dire addio.

Primo: è necessario ridurre il consumo di alcoolici.

Beviamo tanta acqua! Bere la giusta quantità di acqua aiuta a smaltire le tossine e a eliminare il gonfiore. E’ buona norma bere un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente, appena svegli, prima di fare colazione. Durante la giornata, poi, beviamo almeno un litro e mezzo d’acqua.

Anche le bevande gasate tendono a farci gonfiare e contengono molte calorie: a maggior ragione abolitele se ambite e un dimagrimento localizzato sull’addome.

Piuttosto, per avere la pancia piatta, non dimenticate i cari, vecchi rimedi naturali: durante la giornata, preparate tè e tisane snellenti. Preferite il tè verde, e poi infusi al timo, al finocchio, al carciofo, alla malva e al fucus, che è un’alga ricca di iodio, utile a stimolare il metabolismo e a far bruciare più calorie. Allo stesso scopo, sempre nell’ambito delle alghe, anche assumere l’alga kombu può servire: è necessario però non ingerire di colpo elevatissime dosi di iodio. Sempre meglio in questo caso consultare il medico e/o il farmacista.

Bere l’acqua della frutta cotta è molto utile se lo scopo è dimagrire la pancia: l’acqua della frutta cotta infatti favorisce il transito intestinale ed è anche molto dissetante.

E’ poi fondamentale pianificare attentamente un allenamento costante, che deve avere come obiettivo quello di rafforzare i muscoli addominali. Allenatevi almeno tre volte a settimana: cominciate con un po’ di movimento lieve, come una corsa leggera o una camminata veloce a passo sostenuto, da abbinare a semplici esercizi per gli addominali. A questo link, il programma di una settimana di allenamento studiato per la pancia piatta.

A tutto ciò, vi consigliamo di aggiungere qualche massaggio localizzato, non per forza da effettuarsi in un centro estetico. Scegliete una buona crema idratante, e dopo la doccia massaggiate l’addome con movimenti orari e antiorari, per una decina di minuti. Stendetevi sul letto, chiudete l’ansia fuori dalla porta per qualche minuto, rilassatevi e concedetevi questo auto-massaggio rigenerante.

Seconda regola: introdurre alimenti che combattono il gonfiore

alimenti per dimagrire pancia
Foto Sentelia | Shutterstock

Veniamo al capitolo “cosa mangiare per dimagrire la pancia”. L’abbiamo detto: non stiamo parlando di miracoli. Una dieta equilibrata, ricca di fibre, che predilige la carne magra, il pesce, la frutta fresca e le verdure già di per sé vi aiuterà a digerire, facilitare il transito intestinale, non incorrere in problematiche di pigrizia intestinale e gonfiori. Ugualmente, vi farà bene evitare formaggi e latticini (sì, anche i cosiddetti formaggi magri non aiutano), fritti, dolci e non esagerare col sale.

Esistono però degli ingredienti che accelerano il metabolismo e ci aiutano ad avere meno fame nel corso della giornata. Sono questi:

Peperoncino

Validissimo alleato della dieta dieta contro pancia e fianchi, perché contiene in quantità elevate vitamina C e capsaicina, che riduce i lipidi del corpo e stimola l’eliminazione delle cellule grasse immature.

Mandorle

Grazie al loro elevato contenuto di proteine, vitamine, magnesio, ferro, potassio, rame, fosforo e grassi insaturi, sono lenitive, emollienti, agevolano la digestione e contribuiscono a mantenere in equilibrio i livelli di glucosio nel sangue e a controllare il senso di fame. Unica raccomandazione: non esagerate con la quantità perché, anche se buoni, sono comunque grassi. Cercate di non superare la dose quotidiana di una dozzina di mandorle al giorno (devono essere meno se fate poca attività fisica).

Mele

Sono tra i migliori alleati della linea proprio per i benefici che apportano al dimagrimento localizzato. Per ridurre pancia e fianchi, meglio consumarle prima dei pasti, perché aiutano a placare la fame e ad assorbire meno calorie. Le mele, infatti, proprio perché ricche di fibre, hanno un importante potere saziante, e sono anche ricche di antiossidanti, efficaci nell’eliminazione dei radicali liberi. Non a caso, sono tra gli ingredienti principali dei centrifugati snellenti per pancia e fianchi a base di frutta secca e fresca, verdura e spezie.

Cavolfiore

Tra le verdure più efficaci nella battaglia per dimagrire fianchi e pancia, troviamo il cavolfiore, che contiene vitamina C, fibre e pochissime calorie. Va bene consumarlo bollito, crudo in pinzimonio, insieme alla pasta per un primo piatto light ma sfizioso o al forno, gratinato con un po’ di pangrattato.
Anche il sedano, le carote e i finocchi vantano un basso apporto calorico e aiutano a raggiungere il senso di sazietà. Ottimi anche come spuntino pomeridiano.

Cannella

In generale le spezie sono un vero toccasana, valide alleate contro i chili di troppo, perché permettono di ridurre il sale e lo zucchero. Fra le più efficaci per dimagrire pancia e fianchi spicca la cannella, che aiuta a mantenere in equilibrio i livelli di zucchero nel sangue.

Lenticchie

I legumi in genere mantengono un livello costante di zucchero nel sangue evitando picchi di insulina che potrebbero provocare, tra l’altro, anche un accumulo di grasso nella zona addominale.

Yogurt magro

Non dovrebbe mai mancare nelle diete per il suo apporto equilibrato di carboidrati, proteine e grassi e per le poche calorie contenute. Alcuni studi hanno addirittura dimostrato che a beneficiare maggiormente nelle diete dimagranti con lo yogurt sia soprattutto la parte addominale. Anche perché agevola il flusso intestinale e contrasta il gonfiore addominale.

Riso

Avete mai sentito parlare della dieta del riso e tonno per appiattire la pancia? Si basa sul basso apporto calorico dei due ingredienti principali e delle molteplici proprietà del riso che, per esempio, ha un potere saziante maggiore rispetto alla pasta perché ha un processo di digestione abbastanza lungo e il senso di sazietà si prolunga. E poi il riso è ideale per contrastare pancia e fianchi perché è purificante, grazie al contenuto di potassio e alla scarsa presenza di sodio, è diuretico e agevola il transito intestinale.