Dieta a zona: 7 errori da evitare

La dieta a zona promette un dimagrimento rapido e duraturo se eseguita secondo gli schemi e le tabelle nutrizionali. Si tratta di una dieta dimagrante personalizzata, quindi è molto facile commettere degli errori nella composizione del menu settimanale: vediamo come fare per mettere in pratica una dieta a zona senza fare errori.

Pubblicato da Irene Bicchielli Mercoledì 16 agosto 2017

dieta a zona
La dieta a zona (spesso erroneamente chiamata dieta a zone) è una dieta dimagrante, ideata dal biochimico americano Barry Sears, che intende proporsi come un vero e proprio piano di educazione alimentare, più che come dieta dimagrante in senso stretto. Il dottor Sears ha sviluppato un sistema che controlla gli eicosanoidi, ormoni molto importanti, che svolgono la funzione di messaggeri biochimici: controllano praticamente ogni aspetto della fisiologia umana, e i loro livelli possono essere determinati o dall’assunzione di particolari farmaci o dall’alimentazione.
La dieta a zona promette una perdita di peso rapida, anche se non possiamo definirla una dieta veloce, purché sia eseguita nel modo corretto con menù e schemi precisi. Per “zona” si intende il picco di massima efficienza fisica e mentale, che tale dieta dovrebbe aiutarci a raggiungere e a mantenere. Massima efficienza fisica vuol dire, tra l’altro, più massa magra e meno massa grassa, più forza e più resistenza, ma anche più salute. Per funzionare, la dieta settimanale deve basarsi su un vero e proprio schema, o meglio una ripartizione energetica che rispetti l’equilibrio dei macro nutrienti: 40% di carboidrati, il 30% di proteine e il 30% di grassi. La dieta a zona mediterranea rappresenta una variante più adatta allo stile alimentare di noi italiani e può essere sfruttata come dieta per dimagrimento senza dover fare troppe rinunce. Tuttavia, come per ogni regime alimentare, la dieta ideata da Barry Sears funziona solo se seguita scrupolosamente: vediamo allora quali sono i 7 errori da evitare, per non imbattersi nelle controindicazioni della dieta a zona.